Aggiornato al 23/04/2017 19:40:39
19/03/2017

12H SEBRING: BIS DELLA CADILLAC n.10 GIA’ VINCITRICE A DAYTONA

Usciti rapidamente di scena i polemen dell’Oreca 07 del Rebellion Racing, per problemi che hanno coinvolto l’alternaore, la 12 Ore di Sebring ha vissuto sulla lotta in famiglia tra le Cadillac DPi ed alla fine ha vinto la n.10 del Wayne Taylor Racing, già vincitrice della 24 Ore di Daytona, portando sul gradino più alto del podio, a fianco dei fratelli Taylor, Alex Lynn al suo debutto nella serie.

Podio tutto Cadillac con al secondo posto la n.5 dell’Action Express di Albuquerque, Barbosa e Fittipaldi che ha preceduto la n.31 di Curran, Cameron e Conway.

La top five assoluta è stata completata dalla Oreca 07 del JDC-Miller Motorsports e dalla prima della classe PC, l’Oreca 09FLM n.38 del Tech Motorsports.

In GTLM, la Corvette è riuscita a battere le Ford e, nonostante la n.4 sia stata costretta al ritiro per problemi al motore, ha conquistato il gradino più alto del podio con la n.3 di Magnussen, Garcia e Rockenfeller che hanno preceduto la Ford GT n.6 di Bourdais, Hand e Müller e la Ferrari 488 GTE n.62 di Calado, Fisichella e Vilander mentre la Porsche n.911, a lungo in lotta per il successo con Pilet, Makowiecki e Werner ha chiuso solo settima di classe avendo perso tempo per una sosta fuori programma per una foratura.

Nella classe GTD, vittoria per la Mercedes n.33 di Keating, Bleekemolen e Farnbacher davanti alla Ferrari 488 GT3 della Scuderia Corsa con Nielsen, Balzan e Cressoni ed all’altra AMG GT3 del SunEnergy1, che aveva ottenuto la pole di classe con Vautier, e che partita ultima dopo aver riscontrato una perdita d’olio nel warm up, è riuscita a risalire fino al terzo gradino del podio.

(Foto IMSA)

 

Le ultime news