Aggiornato al 20/10/2020 17:08:34
27/01/2013

24 ORE DAYTONA: SUCCESSO PER LA BMW-RILEY N.01 DEL TEAM DI CHIP GANASSI

La BMW-Riley n.01 di Dixon, Kimball, Montoya, Pruett e Rojas ha vinto la 24 ore di Daytona dopo una gara condotta sempre nelle prime posizioni. La DP del team Chip Ganassi Racing, che partiva dalla prima fila grazie alla pole di Scott Pruett, che con questo successo colleziona cinque vittorie nella gara in Florida, ha concluso davanti alla Corvette n.10 Velocity WW di Angelelli, Hunter-Reay e Taylor, che con il gioco delle neutralizzazioni ha conteso la vittoria fino alle ultime fasi della gara terminando con soli 21"922 di ritardo. Terzo posto sul podio per la Ford Riley n.60 Michael Shank di Allmendinger, Ambrogio, Negri Jr, Pew e Wilson, i vincitori dello scorso anno, rallentati da una lunga sosta ai box.

Doppietta Audi nella categoria GT con la R8 n. 24 dell’Alex Job Racing guidata da Albuquerque, Jarvis, Mortara e von Moltke prima davanti a quella della APR Motorsport, portata in gara da Bass, Biel, Rast e Stippler, che hanno approfittato della mancanza di carburante della R8 di Biela-Haase-Plumb-Winkelhock, che avevano tentato di arrivare al termine senza soste ai box nei giri finali. Il podio è completato dalla Ferrari 458 n. 69 del team AIM Autosport di Assentato-Cosmo-Lazzaro-Longhi-Wilkins.

La Porsche Cayman del Napleton Racing, guidata da Canache-Donohue-Lewis-Norman ha dominato la categoria GX davanti alla Bullet Racing Porsche Cayman di Darryl O’Young/Dan Rogers/James Clay/Seth Thomas/Karl Thomson. Terzo posto ancora una Porsche Cayman, quella di Lee Davis/Ryan Eversley/Jeff Mosing/Eric Foss/John Tecce.

 

Nelle foto, il podio, la BMW-Riley dei vincitori, la Corvette dei secondi classificati e l’Audi dei vincitori della categoria GT