Aggiornato al 22/02/2018 00:04:48

24H DAYTONA: VITTORIA DELLA MUSTANG SAMPLING CADILLAC N.5

L’equipaggio composto da Filipe Albuquerque, Christian Fittipaldi e Joao Barbosa, con la Mustang Sampling Cadillac DP1 n.5, si sono aggiudicati la 24 Ore di Daytona 2018 stabilendo anche il nuovo record di distanza con 808 giri completati.

Molto combattuta la lotta per il secondo posto con la Cadillac DPin.31 di Nasr, Curran, Conway e Middleton che è riuscita a resistere alla rimonta della Oreca n.54 di Bennett, Braun, Dumas e Duval, alla fine terzi ma taccati di soli 21 secondi alla fine delle 24 ore di gara.

Quarto posto per la Ligier JS P2 di Bruno Senna, Paul di Resta, Will Owen e Hugo Sadeleer seguiti dall’Oreca di Tung, Brundle e Habsburh-Lothringen, entrambe staccate di 4 giri dai vincitori. Sfortunata la gara di Fernando Alonso con la Ligier JS P2 che condivideva con Norris e Landis rallentata da problemi meccanici che li hanno relegati al 38esimo posto con un distacco di 90 giri.

Nella classe GTLM, doppietta delle Ford GT di Chip Ganassi con la n.67 di Briscoe, Westbrook e Dixon che è riuscita a prevalere sulla n.66 di Muller, Hand e Bourdais che era stata in testa fino a cinque ore dal termine.

Terzo e quarto posto di classe per le due Corvette ufficiali davanti alla Ferrari di Vilander, Pierguidi, Calado e Rigon, protagonista nella prima parte della gara dietro alle Ford, ma che a metà gara è stata vittima di guai tecnici che le hanno fatto perdere sei giri che l’equipaggio non è più riuscito a recuperare.

In GTD, successo della Lamborghini Huracan di Mirko Bortolotti, Franck Perera, Rolf Ineichen e Rik Breukers (GRT Grasser Racing Team) dopo che vari problemi avevano allontanato dalle prime posizioni le Ferrari che i qualifica avevano monopolizzato la prima fila.

Foto ©Rolex/ Tom O'Neal-Stephan Cooper

Le ultime news