Aggiornato al 22/07/2018 14:48:52
25/06/2018

3H ENDURANCE: A MONZA VINCONO BELLAROSA E BELOTTI

Il clou del primo week end Peroni a Monza la 3 Ore Endurance Champions Cup che comprendeva anche cinque vetture (Porsche e Mercedes) del campionato “60 Endurance” vede in testa nei primi giri il poleman Ivan Bellarosa con la #45 Wolf GB08 Avelon Formula ma, causa avvio anticipato, è costretto dalla direzione gara ad un drive through. Passa al comando la Mercedes GT AMG #2 Krypton Motorsport di Stefano Pezzucchi davanti alla Norma M 30  #36 BI & BI di Marco Biffis e alla Norma M20FC  #88 LP Racing di Filippo Cuneo.

Bellarosa rientrato con oltre 25 secondi di svantaggio risale varie posizioni, mentre la Mercedes GT AMG #1 MDC Sports con Manuel Zumstein conquista la terza posizione. Pezzucchi guadagna terreno maturando un vantaggio di 15 secondi su Biffis e di 20 secondi su Bellarosa. Quest’ultimo nel corso del 21° giro sale al secondo posto. Nel frattempo si chiude la prima ora di gara e di conseguenza anche la competizione della 60 Endurance con l’affermazione dello svizzero Philipp Zumstein (Mercedes SLS AMG GT3 del team MDC Sports) alla media di 171.6 km/h.

Bellarosa raggiunge Pezzucchi e inizia un bel duello momentaneamente interrotto dal rientro ai box per cambio pilota della #2 (la gara prevede due soste obbligatorie di 4 minuti ciascuna). Bellarosa è in testa e prosegue fino al 48° giro quando cede la guida a Guglielmo Belotti che conserva la prima posizione. Terza la #88 con Nicolò Magnoni che prende il posto di Cuneo.

Al 56° giro: Belotti rallenta vistosamente e si ferma ai box. Il cambio gomme forzato da un dechappamento si trasforma in occasione per fare la seconda sosta prevista dal regolamento: Bellarosa torna alla guida e riparte in quarta posizione. A 60 minuti dal termine la #2, ora condotta da Marco Zanuttini, è al comando. Lo seguono la #36 con Vito Rinaldi, la #45 con Bellarosa e la #88 con Luca Pirri. Rinaldi ai box cede il volante a Mariano Bellin e Bellarosa è secondo. Mancano 50 minuti alla conclusione e qualche decimo più di un secondo separano i primi due. Bellarosa  riesce a conquistare il comando nel corso del 68° giro alla prima variante, mentre la #2, su cui era tornato Pezzucchi, si ferma nel corso del 77° giro. Nessuno più può ora fermare la vittoria della Wolf di Bellarosa, primo alla media di 176.8 km/h. Con lui sul podio due Norma: la #36 con Bellin e la #88 con Pirri.

 

Le ultime news