Aggiornato al 15/10/2018 17:31:30
01/02/2018

A BATHURST IL VIA ALL’INTERCONTINENTAL GT CHALLENGE

Fine settimana agli antipodi con la classica 12 Ore di Bathurst che dà il via alla terza stagione dell’International GT Challenge, una combinazione che assicura sul celebre circuito australiano – di quelli da “pelo” ricco di curve e dislivelli – uno schieramento monstre .La modifica del regolamento dell’ Intercontinental GT Challenge impone che i costruttori che vogliono competere devono esplicitamente aderire al Challenge. Per ognuno dei quattro appuntamenti del Challenge (Bathurst, Spa, Suzuka, California) ile Case possono designare un massimo di quattro vetture che possono marcare punti. Cinque i costruttori che hanno designato loro vetture per la 12 Ore di Bathurst. Tre - Audi, Mercedes-AMG e Porsche – saranno presenti con quattro macchine, due Bentley e McLaren con due.

Per Audi, detentrice del titolo, ci saranno due vetture di Audi Sport Team WRT e altre due R8 LMS della squadra australiana Audi Sport Team MPC. Tutte e quattro avranno al volante un pilota ufficiale Audi, in particolare sulla numero 74 del Team MPC Markus Winkelhock e Christopher Haase, primo e secondo nella classifica conduttori 2017, si alterneranno con il due volte vincitore Christopher Mies.

Le quattro Mercedes-AMG designate dal costruttore sono iscritte da Strakka Racing (2), Sunenergy1 e Scott Taylor Motorsport. Tra i piloti Jamie Whincup, vincitore 2017, Craig Baird e Alvaro Parente, Maxi Buhk e Maxi Götz, Nick Leventis.

Tra le Porsche Romain Dumas con Manthey Racing, Laurens Vanthoor (Craft Bamboo) e Marc Lieb (Black Swan Racing).

Bentley Team M-Sport con la “vecchia” Continental GT3 punta a vincere. La new entry Jules Gounon farà equipaggio con  Guy Smith e Steven Kane.

Le due McLaren 650S GT3 di YNA Autosport, si presentano con il vincitore 2016 Shane Van Gisbergen, che è autore del migliore tempo a Mount Panorama (2’01.567 in qualifica nel 2016) Côme Ledogar er Craig Lowndes.

Tra i concorrenti per la vittoria nella 12 Ore, Raffaele Marciello e David Fumanelli (Strakka), oltre al solito Ivan Capelli con una Lamborghini Huracan GT3.

Le ultime news