Aggiornato al 08/07/2020 10:18:57
11/08/2013

AD ARMALEO – CHAMBEYRONT IL 10. RALLY DEL TIRRENO

Salvatore Armaleo e Franco Chambeyront su Renault Clio Super 1600 hanno vinto il 10° Rally del Tirreno, quinta prova del Challenge rally 8ª Zona con validità per il Campionato Siciliano.
L’equipaggio messinese de La Martina Rally Team, sempre nelle prime tre posizioni, è stato pronto a balzare al comando nella prova speciale numero 7 quando Giuseppe Nucita e Nico Salvo, al comando fino alla prova numero 6, hanno dovuto alzare bandiera bianca per un guasto al cambio della loro Peugeot 207 Super 2000. Nella stessa prova a spianare la strada verso la vetta della classifica ai vincitori, ha contribuito anche una foratura che ha attardato Giuseppe La Torre e Tino Cafeo, sempre in seconda posizione con la Peugeot 207 Super 2000, rallentati proprio al momento di portare l’assalto alla leadership. L’equipaggio Phoenix ha concluso al secondo posto. Terza piazza per Marco Runfola e Marco Pollicino sulla Renaul New Clio R3 della Island Motorsport. I cefaludesi hanno forse pagato più del previsto una scelta azzardata di gomme ed assetto per le condizioni di bagnato della prima frazione cronometrata.
A ridosso del podio l’equipaggio messinese della New Turbomark formato da Marcello Rizzo e Graziano Leardi sulla Peugeot 106 1.6 16 V di classe FA6, pronti a recuperare tre posizioni sull’ultimo crono quando hanno sopravanzato il palermitano Giancarlo Sabatino in ritardo di oltre due minuti con la Citroen Saxo e complici i ritiri di Tino Leo, leader di classe FA6 in quel momento e del giovane Angelo Bruno, in testa alla classe N3, per un innalzamento della temperatura motore sulla Peugeot 206 RC.
Quinta posizione, dunque, per i portacolori Messina Racing Team Antonio Sofia e Denise Gambadoro sulla Peugeot 106 di classe FA6, davanti alla gemella dell’equipaggio Antonio D’Agostino ed Angelo Sturiale. Settima piazza e successo in classe FN2 per Michele Coriglie e Marco Piras su Peugeot 106 1.6 16V. Scivolato in ottava posizione Giancarlo Sabatino e Paolo Guttadauro, seguiti dalla 106 con cui Marco Calderone e Nicolino Mangano si sono classificati secondi in classe FN2.
A completare la top ten Giuseppe Alioto al volante della Renault New Clio R3. Ultimi colpi di scena dopo la fine della nona ed ultima prova quando sono usciti di strada Giuseppe Arena e Giacomo Munafò, entrambi sulle Citroen Saxo che hanno rimescolato così le carte della gara in vista del traguardo.
 
Classifica Assoluta dei primi 10: 1. Armaleo-Chambeyront (Renault Clio S1600) in 50’35”6; 2. La Torre-Cafeo (Peugeot 207 S2000) a 10”6; 3. Runfola-Pollicino (Renault New Clio) a 13”00; 4. Rizzo-Leardi (Peugeot 106 Rallye) a 2’11”3; 5. Sofia-Gambadoro (Peugeot 106 Rallye) a 2’29”4; 6. D’Agostino-Sturiale (Peugeot 106 Rallye) a 2’53”1; 7. Coriglie – Piras (Peugeot 106) a 3’25”4; 8. Sabatino-Guttadauro (Citroen Saxo Vts) a 3’30”7 ; 9. Calderone – Mangano (Peugeot 106) a 3’46”1 ; 10. Alioto-Ragno (Renault New Clio) a 3’47”7.

Nelle foto: i vincitori ,Salvatore Armaleo e Franco Chambeyront, e sotto i secondi classificati La Torre-Cafeo



Le ultime news