Aggiornato al 11/12/2017 08:18:59
11/10/2017

AL-ATTIYAH VINCE IL RALLY DEL MAROCCO DAVANTI A LOEB

Autore: redazione - FC

Tre titoli consecutivi nella Coppa del Mondo FIA Rally Raid non sono robetta. Lo dimostra la terza vittoria consecutiva che Nasser Al-Attiyah infila al Rally del Marocco, una delle gare più intense del calendario della specialità. Delle tre, questa è forse la più bella, perché in questa settimana di gara il campione qatariano ha dato prova di aver raggiunto il livello di competitività e affidabile invidiabile con il pick up Hilux preparato della reparto motorsport della Toyota sudafricana, e schierato direttamente dal suo team. Componenti che gli hanno permesso di sfidare a viso aperto le due Peugeot 3008 DKR di Sébastien Loeb e Carlos Sainz, scese in Marocco per preparare la Dakar 2018, e un esercito di MINI schierate dal team ufficiale X-Raid e dal G-Force. Al Attiyah ha vinto con una tattica perfetta . Prima ha attaccato, poi ha lasciato sfogare gli avversari, infine ha attaccato di nuovo. Insomma ha colto un successo che lo tranquillizza in vista della Dakar, dove l’anno scorso è finito KO dopo poche battute.

Gara a due volti per la Peugeot: in testa dalla seconda tappa ha visto sfumare una possibile vittoria nella penultima giornata quando Loeb ha perso la leadership per il ritardo dovuto alla rottura di un ammortizzatore nell’urto su un gradino molto alto in una zona segnalata come “Pericolo 1” e chiude nella classifica generale al secondo posto con 7”55, davanti a Nani Roma con la prima delle MINI a poco meno di venticinque minuti.

La situazione è stata peggiore per Carlos Sainz che a un giorno dalla fine ha rotto un ammortizzatore ed è stato costretto a fermarsi 20 minuti lungo il percorso, il tempo necessario per sostituire i pezzi. Lo spagnolo ha recuperato qualcosa nell’ultima tappa ed è riuscito a entrare nella top ten.

Ed ora non resta che la…Dakar!

CHIUDI X   
Le ultime news