Aggiornato al 17/10/2019 15:02:55
15/09/2019

CIGT ENDURANCE: COMANDINI E LA BMW ALLUNGANO

A Vallelunga nella terza delle quattro gare del Campionato italiano GT Endurance , corsa per la prima volta nella stagione con pista completamente asciutta la vittoria ha premiato uno dei numerosi piloti di casa, Stefano Comandini, associato a Erick Johansson e Alexander Sims. Al termine delle 3 ore di una gara bella e combattuta Comandini& Co hanno preceduto sul traguardo le due Ferrari 488 Di Amato-Vezzoni (RS Racing) e di Fisichella-Gai-Villeneuve (Scuderia Baldini 27).  Ma la classifica ufficiale è cambiata a causa della penalizzazione di 25 secondi subita da Di Amato-Vezzoni oltre che a Perolini-Gersekowski-Zonzini (Lamborghini Huracan), quarti al traguardo, per ingresso in pista con semaforo rosso dopo il secondo cambio pilota. Dunque alle spalle dei vincitori Comandini-Johansson-Sims, salgono gli equipaggi Fisichella-Gai-Villenueve e Salikhov-Bulatov-Perel (Ferrari 488-Rinaldi Racing), questi ultimi alla loro prima gara nella serie tricolore. Con i 20 punti conquistati, Comandini e Johansson che avevano vinto la gara inaugurale di Monza si portano al vertice della classifica generale con 16 punti di margine su Postiglione-Mul-Frassineti, partiti in pole con la Lamborghini Huracan della Imperiale, purtroppo ritiratisi mentre erano al comando per un inconveniente al cambio.

Nella GT Light, il successo è andato a Cristoni-Michelotto-Skaras (Lamborghini Huracan ST-Antonelli Motorsport), mentre nella GT4 sul gradino più alto del podio sono saliti Magnoni-Schjerpen (Ginetta G55-Nova Race), davanti a Ghezzi-Chiesa-Babini (Porsche Cayman-Autorlando). Nelle due classifiche generali, Cristoni e Michelotto hanno consolidato la leadership della GT Light, mentre Ghezzi e Chiesa si sono confermati al comando della GT4 davanti a Magnoni-Schjerpen e Fascicolo-Guerra-Fontana (BMW M4-BMW Team Italia), penalizzati da un problema all’impianto frenante.

L’appuntamento è ora al Mugello per la quarta e decisiva gara.

Le ultime news