Aggiornato al 03/03/2021 13:46:04
03/08/2014

CIP: DOPPIETTA DI UBOLDI A MAGIONE

Al suo quarto successo stagionale, Davide Uboldi con la vittoria anche nella seconda gara di Magione riduce a 15 lunghezze il distacco dal capoclassifica Jacopo Faccioni che sul circuito umbro ha colto solo il sesto posto di gara 1, dopo un contatto che lo ha fermato quando lottava per il secondo posto, ed il terzo in gara 2 dopo essere rimasto invischiato nella bagarre del primo giro e costretto a rimontare. Grande protagonista del weekend al volante della Osella Progetto Corsa, Manuel Deodati che ha ottenuto il giro più veloce in entrambe le gare.

Alla partenza di gara 2 Faccioni conserva il primato davanti a Deodati ed Uboldi che si porta subito al terzo posto. Alla curva dei vecchi box Margelli supera il comasco per il secondo posto, mentre è Deodati a sfilare al comando nel rettilineo del Muro. Alle Esse, però, il romano va in testacoda rallentando gli inseguitori. Ad avvantaggiarsi è Uboldi che sfila primo su Margelli, Vita e Randaccio che al terzo giro cede a Deodati. Alla tornata seguente la manovra riesce anche a Faccioni così quinto, ma è il romano della Progetto Corsa il più scatenato ed al quinto giro riesce ad avere la meglio sul compagno di squadra Vita per la terza posizione.

Alla metà gara solo Uboldi è tranquillo saldamente al comando, ma alle sue spalle è bagarre con Margelli alle prese con Deodati e Vita impegnato a difendersi da Faccioni. Un primo sorpasso arriva al nono giro con Deodati che scavalca la Norma per la seconda posizione, mentre alla tornata seguente Faccioni guadagna il quarto posto. Deodati al 13esimo giro raggiunge la scia del battistrada ma perde poi terreno per un’intraversata al giro seguente. Il romano esprime però il passo migliore e poco dopo riprende contatto. Uboldi si difende a fatica, mentre alle loro spalle Faccioni supera Margelli per il terzo posto. Il finale è con il fiato sospeso fino alla bandiera a scacchi dove Uboldi riesce a conservare la vittoria davanti a Deodati, autore del giro più veloce, Faccioni, Margelli, Vita, Francisci e Randaccio.

 

Nella foto, Davide Uboldi