Aggiornato al 05/03/2021 04:34:20
07/09/2014

CIP: VITTORIA AD UBOLDI DOPO LA PENALIZZAZIONE DI FRANCISCI

Allo start di gara 1 Deodati ha lo spunto migliore e si porta al comando davanti a Uboldi e Faccioni ma il primato dura fino alla Parabolica dove un suo improvviso rallentamento apre di fatto al duello per la vittoria tra i due contendenti al titolo. Alle loro spalle Francisci segue a distanza precedendo Vita e poi Randaccio. Faccioni è scatenato alle spalle di Uboldi e prova in più occasioni l'attacco, ma il comasco resiste ed al 13esimo giro arriva il colpo di scena quando, in un ennesimo tentativo Faccioni riesce ad infilarsi all'interno della Prima Esse, Uboldi prova a resistere ed il contatto è inevitabile con le due Osella in testacoda. Il forlivese riprende la gara al comando, mentre Uboldi deve cedere a Francisci. Il passo di Faccioni però risente dei danni subiti alla vettura ed al 17esimo giro deve cedere a Francisci che così si porta in testa, ed il giro seguente, per il cedimento definitivo della sospensione posteriore destra, il leader del campionato è costretto al ritiro. Sotto la bandiera a scacchi Francisci chiude vittorioso davanti ad Uboldi, Vita, Randaccio, mentre Faccioni riesce a classificarsi quinto.

Sembra tutto definito ma, dopo aver esaminato i filmati dell'impianto a circuito chiuso dell'autodromo, i Commissari Sportivi decidono per la penalizzazione in tempo di 25 secondi (sanzione sostitutiva del drive-through) ai danni di Claudio Francisci per essersi reso responsabile di un contatto ai danni di Uboldi, A trarne vantaggio è proprio il pilota comasco che incamera così la vittoria d'ufficio e soprattutto i punti utili a portarsi a sole 5 lunghezze da Jacopo Faccioni.

Nelle foto, Davide Uboldi e, sotto, Claudio Francisci