Aggiornato al 02/12/2020 01:22:01
31/03/2017

CIR: A SANREMO COMANDA ANDREUCCI

Autore: redazione - FC

Alla fine della prima tappa del 64° Rally di Sanremo, secondo round del CIR, mancano, ancora due prove speciali; la “Mini Ronde”, di 33.60 km, e il terzo passaggio sulla “Bignone” di 10.66 chilometri, in programma in tarda serata alla luce dei fari.

Ma le prime quattro PS disputate nel primo pomeriggio sono già state ricche di spettacolo e di indicazioni, con tre scratch di Paolo Andreucci con la Peugeot 208 T16 e uno di Umberto Scandola con la Škoda Fabia, poi rallentato da una foratura.

La classifica provvisoria, in attesa dell’epilogo notturno, vede in testa l’equipaggio di Peugeot Italia con un vantaggio di 10’’9 sulla Ford Fiesta del vincitore del Ciocco, Simone Campedelli, e di 16’’3 sul neozelandese Hayden Paddon della Hyundai che disputa il Sanremo come allenamento in vista del Tour de Corse. Quarti sono al momento Alessandro Perico e Mauro Turati con la Skoda Fabia R5 con un distacco di 21’’6 dalla vetta della classifica. Umberto Scandola e Guido D’Amore occupano il quinto posto nell’assoluta.

Tra le notizie di rilievo della giornata quella del ritiro di Andrea Nucita per un’uscita di strada con la Skoda Fabia R5.

Classifica Assoluta 64° Rallye Sanremo dopo 4 prove:
1. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) in 27'59.7;
2. Campedelli-Ometto (Ford Fiesta R5) a 10.9;
3. Paddon-Marshall (Hyundai i20 R5) a 16.3;
4. Perico - Turati (Skoda Fabia R5) a 21.6;
5. Scandola-D’Amore (Skoda Fabia R5) a 22.1;
6. Chentre-Florean (Hyundai i20 R5) a 51.0;
7. Rovanpera- Pietilainen (Peugeot 208 T16 R5) a 1’42.7;
8. Andolfi-Menchini (Abarth 124 Rally) 1’59.9;
9. Chewon-Martijn (Hyundai i20 R5) a 2’13.5;
10. Gilardoni-Bonato (Renault Clio R3) a 2’24.0.
CHIUDI X