Aggiornato al 19/09/2020 00:40:06
01/03/2017

CIR: ARRIVA NUCITA CON LA SKODA

Autore: redazione - FC

Andrea Nucita è finalmente riuscito ad imbastire un programma completo per il Campionato Italiano Rally. In effetti dopo una prima fase ricca di successi con la conquista del titolo italiano Junior nel 2012, Produzione nel 2013, oltre alla Coppa per Equipaggi Indipendenti, si pensava che il pilota siciliano potesse diventare un protagonista fisso nel CIR assoluto. Così è stato, ma solo parzialmente. Nel 2014 ha iniziato alla grande salendo due volte sul podio, secondo a Sanremo, terzo alla Targa, con la Peugeot 207 S2000, prima di doversi fermare a causa del budget ridotto. Nel 2015 e 2016 solo due exploit, ma di qualità con la partecipazione al Rally del Portogallo e soprattutto la vittoria nella 100th Targa Florio in gara 2 l’anno passato.

Ora arriva l’accordo con DP Autosport. Con la Škoda Fabia gommata Michelin del team bresciano, con cui ha corso anche Luca Rossetti, Nucita si lancia nella nuova avventura tricolore, dove sarà affiancato da Marzo Vozzo.

Nucita - Vozzo, portacolori Phoenix, saranno al via del Rally del Ciocco che in Toscana, dal 17 al 19 marzo prossimo, darà il via al Campionato Italiano Rally 2017.

“Finalmente torniamo nel CIR - ha dichiarato Andrea Nucita - siamo riusciti a concretizzare un progetto che parte da lontano, che ha preso forma grazie alla fiducia di tutti i nostri partner nella possibilità di essere tra i protagonisti di un campionato Italiano che si preannuncia particolarmente interessante e con un livello qualitativo ed agonistico molto elevato. Ho trovato subito un’ottima intesa con Marco Vozzo, di cui conoscevo l’esperienza, adesso siamo naturalmente impazienti di prendere il via della prima gara. I due titoli vinti hanno certamente aumentato le mie credenziali verso i partner, con cui abbiamo pianificato il programma e che spero di poter ripagare con risultati incoraggianti, come la Vittorio Caneva Rally School, con cui prosegue un’efficace collaborazione. Personalmente sono al debutto sulla Skoda, certamente le prime PS ci serviranno per renderci conto di molte cose da perfezionare, ma la certezza di poter contare su ottimi professionisti sia per la vettura sia per gli pneumatici, ci rassicura molto”.