Aggiornato al 18/01/2021 16:57:31
23/03/2013

CIR: BASSO DOMINA LA PRIMA TAPPA DEL CIOCCO

Giandomenico Basso, con Mitia Dotta alle note, a bordo della Peugeot 207 S2000 by Power Car ha dominato la prima tappa del 36° rally Il Ciocco e Valle del Serchio, prova di apertura del Campionato Italiano Rally 2013.
 
Basso fin dalla prima prova ha iniziato a mettere secondi tra se e la concorrenza, fino a raggiungere quasi il minuto di vantaggio a fine tappa, dopo dodici, selettive speciali. Al secondo posto ha concluso Alessandro Perico, con Fabrizio Carrara sulla Peugeot 207 S2000 PA Racing, mentre a chiudere il podio è stato Umberto Scandola, con Guido D’Amore sulla Skoda Fabia S2000.
Qualche problema iniziale ai freni della Mitsubishi Lancer Evo X gruppo N, ha penalizzato un po’ Luca Rossetti e Matteo Chiarcossi. Buono il debutto con la Ford Fiesta RRC di Lorenzo Bertelli, con Lorenzo Granai alle note, alla fine del primo giorno al quinto posto assoluto.
Al sesto e settimo posto per due Peugeot 207 S2000, quelle di “Ciava”, con Michele Perna, e di Gabriele Lucchesi, con Titti Ghilardi a fianco.
Colpo di scena, nel finale, nella classifica del Campionato Produzione, dove Simone Campedelli, con Danilo Fappani e la Citroen DS3R3, leader incontrastati fin dal via, sono stati fermati nell’ultima prova della giornata dalla rottura della trasmissione. Alessandro Bosca, con Roberto Aresca, su Renault Clio R3C diventa così il nuovi capoclassifica nel Produzione.
Il sette volte campione italiano Paolo Andreucci, con Anna Andreussi, hanno portato al debutto la nuova Peugeot 208 R2, chiudendo la prima tappa  al primo di classe R2B e ad un notevole nono posto assoluto. 

Classifiche dopo la prima tappa

Classifica Assoluta: 1.G.Basso-M.Dotta (Peugeot 207 S000)1’30:30.1;2.A.Perico-F.Carrara(Peugeot 207 S2000) 52.7; 3.U.Scandola-G.D’Amore (Skoda Fabia S2000)1'26.7);4.L.Rossetti-M.Chiarcossi(Mitsubishi Lancer Evo X) 2'42.8; 5. L.Bertelli-L.Granai (Ford Fiesta RRC) 3'28.2;6. “Ciava”-M. Perna (Peugeot 207 S2000) 3'35.7;7.G.Lucchesi-T.Ghilardi(Peugeot 207 S2000) 4'11.2;8.A.Bosca-R.Aresca(Renault Clio R3) 5'24.7;9.P.Adreucci-A.Andreussi (Peugeot 208 R2) 5'52.5;10. A.Nucita-G.Princiotto(Citroen DS3) 5'59.7

Classifica CIR Assoluto: 1.G.Basso 1’30:30.01;2.A.Perico-52.7 3.Scandola-1'26.7 4.”Ciava”-3'35.7 5.A.Bosca-5'24.7 6.P.Andreucci-5'52.5 7.A.Nucita-5'59.7 8.R.Michelini-6'23.3 9.GTognozzi-6'23.4 10.I.Ferrarotti-6'37.3

CIR Produzione: 1.Bosca;2.Nucita-35;3.Michelini-58.6;4.Tognozzi-58.7;5.Ferrarotti-1'12.6;6.Biasion-6'46.0;7.Re-6'49.5;8.Vittalini-8'31.6.

Classifica CIR Junior: 1.Carella 2.Cunial-21.0;3.Andolfi-32.2;4.Crugnola-47.6;5.Tassone-1'24.5 6.Currenti-1'54.7;7.Scattolon-3'55.4;8.Panzani-7'00.3

Classifica Trofeo Renault Twingo “Top”:1.F.Andolfi;2 A.Crugnola.;3.M.Tassone;4. G.Scattolon;5 L.Panzani

 

Nella foto, Giandomenico Basso e Mitia Dotta