Aggiornato al 05/03/2021 04:13:03
05/04/2014

CIR: BASSO E GRANAI, AL COMANDO DELLA PRIMA TAPPA DEL SAN REMO

Giandomenico Basso, in coppia con Lorenzo Granai, con la Ford Fiesta R5 alimentata a Gpl, hanno chiuso al comando la prima tappa del 56° Rallye di Sanremo. Al secondo posto, hanno concluso Umberto Scandola e Guido D’Amore, su Skoda Fabia Super 2000, a 12”7. In terza posizione Andrea Nucita, Peugeot 207 Super 2000, a 52”, davanti ad Andrea Perego, quarto con la sua Mitsubishi Lancer Evo X, anche se ad oltre 5’ dal primo. Tra i protagonisti sfortunati, Paolo Andreucci ed Anna Andreussi, fermati, dopo quasi 60 arrivi consecutivi, da un problema all’impianto di raffreddamento  del motore della loro nuovissima Peugeot 208 R5 Turbo 16, Alessandro Perico, fermo per la rottura del motore della sua Peugeot 207 Super 2000, e Rudy Michelini, a lungo in lotta per le prime posizioni della gara con la sua debuttante, a livello mondiale, Citroën Ds3 R5, e poi rallentato dalla rottura della leva del cambio.

Nel Campionato Italiano Rally Junior ha chiuso al comando Giacomo Scattolon in coppia con Fabio Grimaldi, che ha preso la testa ad una prova dal termine con la sua Peugeot 208 R2 sopravanzando la vettura gemella di Stefano Albertini. Nel Campionato Italiano Produzione il primo posto è di Alex Vittalini, Citroën DS3 R3, anche al comando del Citroën Racing Trophy.

Classifica Assoluta 56° Rallye Sanremo Prima Tappa

1. Basso-Granai (Ford Fiesta R5) in 1:12’32.9; 2. Scandola –D’Amore (Skoda Fabia S2000) a 12.7; 3. Nucita-Princiotto (Peugeot 207 S2000) a 52; 4. Perego-De Luis (Mitsubishi Lancer Evo X) a 5’01.6; 5. Scattolon-Grimaldi (Peugeot 208 R2) a 5’40.1; 6.Vittalini-Tavecchio (Citroen DS3 R3)a 6’32; 7. Michelini-Angiletta (Citroen DS3 R5) a 7’46.1.

 

 

Nelle foto, la Ford Fiesta di Basso e la Skoda di Scandola