Aggiornato al 20/09/2020 09:01:17
15/10/2017

CIR: LA STELLA DEI LEONI

E dieci! Dopo una stagione di vertice, Paolo Andreucci e Anna Andreussi vincono il Tricolore piloti 2017. Per i portacolori del Leone è il decimo titolo della loro carriera e si confermano l’equipaggio più titolato della storia del Campionato Italiano Rally.

“Ucci” si cuce sul petto la sua prima stella assieme alla 208 T16 che si è dimostrata ancora una volto molto competitiva ed affidabile e alla squadra corse di Peugeot Sport Italia, in cui ogni componente è stato determinante per questo ennesimo grande risultato.

Andreucci ha costruito il suo successo in particolare nella prima tappa del rally scaligero, limitandosi ad amministrare il suo vantaggio nella seconda condotta con un passo assolutamente accorto. Una gara perfetta…e una stagione da incorniciare per Peugeot Italia che ha vinto tutte i campionati a cui ha preso parte. Una grande cinquina che premia lo storico impegno del Leone nei rally italiani: Campionato Costruttori assoluto, Campionato Piloti assoluto, Campionato Junior, Campionato Costruttori Due Ruote Motrici, Campionato Piloti Due Ruote Motrici.

Per quanto riguarda il finale del Rally 2 Valli vincono Luca Rossetti e Matteo Chiarcossi davanti a Umberto Scandola, in coppia con Guido D’Amore, che sulle strade della sua Verona si aspettava di più rispetto a quanto ottenuto, ma soprattutto si aspettava di lottare fino in fondo per il tricolore, dovendo invece abbandonare ogni sogno di gloria fin dall’inizio della gara dopo aver constatato di avere una vettura, la sua Skoda Fabia R5, completamente inguidabile per la rottura di un differenziale e per altri set up non corretti. Simone Campedelli poi, insieme a Pietro Elia Ometto, con la sua Ford Fiesta R5, dopo essere stato all’inizio molto vicino ad Andreucci, ha forato due volte, già nella prima tappa, e si è poi reso autore di uno strano episodio con la non consegna di una tabella tempi ad un controllo stop, che gli costato di 5’ di penalizzazione che lo hanno allontanato dalla testa.

Nelle foto, Andreucci-Andreussi e, sotto, Rossetti-Chiarcossi

CLASSIFICA ASSOLUTA XXXV RALLY DUE VALLI - TAPPA 2

1. Rossetti-Chiarcossi (Skoda Fabia R5) a 13.7; 3.
3. Scandola- D’Amore (Skoda Fabia R5) a 16.9;
4. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) a 1’12.0;
4. Rusce-Farnocchia (Ford Fiesta R5) a 1’51.5;
5. Chentre-D’Herin (Hyundai i20 R5) a 2’34.7;
6. Pollara-Princiotto (Peugeot 208 T16 R5) a 2’59.8;
7. Nucita-Vozzo (Abarth 124 Rally) a 3’15.9; 9.
8. Campedelli-Ometto (Ford Fiesta R5) a 4’46.3;
9. Targon-Prizzon (Renault Clio S1600) a 5’10.0;
10. Maestrini-Leopoldo (Skoda Fabia R5) a 5’12.0.

CLASSIFICA ASSOLUTA XXXV RALLY DUE VALLI – FINALE

1. Rossetti-Chiarcossi (Skoda Fabia R5) in 01:47:51.6;
2. Scandola- D’Amore (Skoda Fabia R5) a 41.7;
3. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) a 55.4;
4. Chentre-D’Herin (Hyundai i20 R5) a 4’34.2;
5. Pollara-Princiotto (Peugeot 208 T16 R5) a 5’22.3;
6. Campedelli-Ometto (Ford Fiesta R5) a 5’47.4;
7. Nucita-Vozzo (Abarth 124 Rally) a 7’13.8;
8. Maestrini-Leopoldo (Skoda Fabia R5) a 9’25.3;
9. Targot –Prizzon (Renault Clio S1600) a 9’42.5;
10. Carella-Bracchi (Peugeot 208 R2B) a 10’06.8.

Classifica CIR Assoluto (Punti Validi): Andreucci 101,75; Scandola 90,5; Campedelli 84,25; Rusce 30,50.

Classifica CIR Costruttori: Peugeot 141,5; Skoda 96.

Classifica CIR R1: Martinelli 88; Rosso 68; Strabello 71; Coppe 58,50; Bravi 58; Paris 56,50.

Classifica CIR Junior (Punti Validi): Pollara 65; De Tommaso 63; Bottarelli 51.

Classifica Due Ruote Motrici (Punti Validi): Pollara 82,5; Gilardoni 75; Canzian 61,5.

CHIUDI X