Aggiornato al 09/07/2020 12:25:54
23/09/2016

CIR: LE SFIDE DI ROMA CAPITALE

Autore: redazione - FC

Prende oggi il via la quarta edizione del Rally di Roma Capitale, gara organizzata dalla Motorsport Italia. Il via sarà al Centro Commerciale “Euroma 2 Shopping Experience” alle 17.31 con i concorrenti che si indirizzeranno poi verso il centro di Roma.

All’ombra del "Colosseo Quadrato", in zona Eur, a partire dalle ore 18.23, scatterà la prima cronometrata, con la spettacolare formula “Uno contro Uno” a inseguimento, prova che verrà ripetuta anche sabato 24 settembre dalle ore 16.00.

Complessivamente, la gara vedrà i suo protagonisti impegnati per tre giorni, nei quali dovranno affrontare quindici Prove Speciali, pari 151.75 km cronometrati, su un percorso totale di 804,97 km, nelle province di Roma e Frosinone.

Oltre a quella per il Campionato Italiano Rally, la gara capitolina, vanta le validità per il titolo tricolore Junior, per il Trofeo Rally Asfalto e per la Coppa Italia. 65 gli equipaggi iscritti all’evento.

Nell'appuntamento romano per il CIR, penultimo della stagione, a contendersi la vittoria in gara ci saranno i principali attori di questa stagione. L’attuale leader di Campionato Giandomenico Basso e Lorenzo Granai con la Ford Fiesta R5 cercheranno di mantenere la testa della classifica con 69.75 punti, dopo le vittorie ottenute nel Rally di San Marino ed in quello del Friuli Venezia Giulia.

Alle spalle del driver d BRC, staccati di 2.25 punti, seguono Paolo Andreucci ed Anna Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) decisi a riconquistare la vetta della graduatoria assoluta. Terzo incomodo l’equipaggio ufficiale di Skoda Italia Motorsport formato da Umberto Scandola, insieme a Guido D'Amore, sulla Fabia R5, attualmente terzi con 61 punti.

Sempre per quanto riguarda il CIR sono da aspettarsi grandi cose anche da Simone Campedelli, con la Ford Fiesta R5 alimentata gpl, con i colori dell’Orange1. Al via anche Simone Tempestini, su Fiesta R5 gommata Hankook e Alessandro Perico, pronto a rientrare in gioco dopo il ritiro in Friuli, con la Peugeot 208 T16 R5. Perico, Tempestini ma anche Michele Tassone (Peugeot 208 T16 R5), Gabriele Ciavarella (Ford Fiesta R5) e Andrea Vineis (Peugeot 208 R2), sono tutti in corsa per il Trofeo Rally Asfalto.

La gara capitolina sarà valida anche come penultimo round del Campionato Italiano Rally Junior, dove la battaglia si preannuncia entusiasmante tra le Peugeot 208 R2 guidate da Giuseppe Testa e Marco Pollara. Il molisano di casa Peugeot è davanti al pilota siciliano di 10 punti. Al via tra i più giovani anche gli equipaggi sempre su Peugeot 208 R2 di Andrea Mazzocchi-Silvia Gallotti e Beatrice Calvi-Miriam Marchetti. L’equipaggio femminile correrà anche per sottrarre la leadership nella serie tricolore “rosa” alla massese Corinne Federighi.

Nella Capitale correranno anche i protagonisti iscritti al Campionato Italiano R1, Jacopo Lucarelli, l’Under 25 Lorenzo Coppe, Stefano Martinelli, Sergio Denaro e Daniele Chiaudrero, in corsa anche nel Suzuki Rally Trophy e, le piccole Renault Twingo R1 di Emanuele Rosso, Riccardo Canzian e Deborah Sartori.

Altro trofeo presente sarà il Renault Clio R3T con le vetture della casa francese, guidate dal lucchese Luca Panzani, insieme a Sara Baldacci e dal comasco Kevin Gilardoni, alle note di Corrado Bonato.

Tra le partecipazioni più attese ma anche più interessanti, a Roma, quella dell’esperto Renato Travaglia navigato da Massimo Nalli con l’esordiente Suzuki Baleno SR R1A e quella dell’equipaggio nipponico Tomoyuki Shinikai - Ayumi Urushido, in corsa con una Fiat Abarth 500 R3T.

Nelle foto, i tre protagonisti idella lotta finale per il titolo tricolore: Giandomenico Basso, attuale leadrr con 69,75 punti,e, sotto, Paolo Andreucci (67,5) e Umberto Scandola (61 punti)

CHIUDI X   
Le ultime news