Aggiornato al 18/01/2021 18:53:54
18/05/2013

CIR: SCANDOLA E D’AMORE SI AGGIUDICANO IL RALLY ADRIATICO

Umberto Scandola e Guido d’Amore si sono aggiudicati il 20° Rally Adriatico, terza prova del Campionato Italiano Rally e seconda del Trofeo Rally Terra . Il veronese della Skoda ha così conquistato la prima vittoria stagionale e la testa della classifica assoluta della serie tricolore.
Scandola ha preso il comando del gara fin dall’inizio tenendo a debita distanza i suoi diretti avversari nella corsa al tricolore, in particolare Giandomenico Basso e Alessandro Perico, entrambi ritiratisi per uscita di strada. Alle spalle di Scandola si sono classificati Mauro Trentin, secondo, e Stefano Albertini, salito sul terzo gradino del podio, entrambi su Peugeot 207 Super 2000. Renato Travaglia, velocissimo con la Mitsubishi Lancer Evo IX, ha poi patito un problema al cambio che lo ha rallentato nell’ultima parte della gara facendolo finire in quarta posizione, ma primo tra i partecipanti al Trofeo Rally Terra. Luigi Ricci, con la Subaru Impreza, si conferma al comando della classifica del Trofeo Rally Terra davanti a Massimiliano Tonso, Ford Fiesta Super 200o, secondo nella stessa classifica. Tra loro si è piazzato l’ottimo diciottenne sudafricano Henk Lategan, Skoda Fabia Super 2000.
 
Simone Campedelli, con la Citroen Ds3, tra i piloti partecipanti al Campionato Italiano Produzione , e Paolo Andreucci, alla guida della Peugeot 208 R2, hanno realizzato tempi di assoluto valore piazzandosi anche al terzo ed al quarto posto tra i partecipanti al Campionato Italiano Rally dietro a Scandola ed Albertini.
Tra i partecipanti al Campionato Italiano Rally Junior, il successo è andato alla Peugeot 208 R2 di Andrea Carella, davanti alla Twingo di Andrea Crugnola, vincitore dell’appuntamento del Trofeo Renault Twingo R2 Top, ed alla Ford Fiesta di Giuseppe Testa. Nel Trofeo Citroen Racing la vittoria è andata al francese Sebastien Chardonnet, davanti a Simone Campedelli ed a Andrea Nucita.. Nel Trofeo Renault New Clio R3 il vincitore è stato Paolo Diana.

 

Nella foto, Umberto Scandola