Aggiornato al 20/09/2020 08:54:59
23/09/2017

CIR STORICHE: COMAS E ROCHE VINCONO L’ELBA STORICO

Erik Comas e Yannick Roche si sono aggiudicati il Rallye Elba Storico 2017, seconda vittoria consecutiva nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche dopo quella del Rallye Alpi Orientali Historic.

I francesi con la Lancia Stratos dopo aver chiuso al comando la prima tappa del rally elbano, si sono confermati anche nella seconda e conclusiva, al termine di un confronto serrato con "Lucky" e Lucio Da Zanche. Una lotta a tre che ha visto Comas emergere, di poco, grazie alla miglior scelta di gomme, anche paradossale se si pensa che sull'asfalto asciutto della prima tappa il francese ha utilizzato un solo treno di gomme da "pioggia", mentre gli avversari hanno sofferto l'eccessiva usura delle loro coperture. Comas poi non è sempre stato il più veloce, anzi di prove ne ha vinte solo tre e tutte nella prima giornata di gara, contro le quattro di Lucky in entrambe le tappe, le tre di Da Zanche e l'unica vinta da Salvini.

La leadership di Comas è sembrata vacillare solo all'inizio della seconda giornata, quando Lucky ha vinto di forza le prime due prove lunghe, arrivando a insidiare il transalpino a soli due secondi, ma le ultime due piesse con molti tratti "stretti" e guidati non gli hanno permesso di continuare l'attacco.

Sul traguardo di Capoliveri Comas-Roche festeggiano anche il titolo europeo di categoria, mentre i portacolori della Rally Club Team “Lucky”-Pons sono secondi a 4"2 aggiudicandosi il titolo europeo e l'italiano del 4. Raggruppamento, nonché la classifica del Trofeo Nazionale Conduttori.

Da Zanche-De Luis sono terzi, a 34"4 dai vincitori, e secondi del 2. Raggruppamento, battagliando sino all'ultimo metro con la Porsche 911 RSR nei colori Rododendri Historic, acquisendo punti importanti per il campionato europeo e scalando la classifica dell'italiano di categoria. Quarto posto assoluto e terzo del 2. Raggruppamento per i toscani Alberto Salvini e Davide Tagliaferri (Porsche 911 Rsr Gruppo 4) che hanno battuto nel finale Elia Bossalini e Granata (Porsche 911 Gruppo B).

E' un 3. Raggruppamento cha ha visto la prematura uscita di scena del bresciano Marco Superti, per rottura meccanica della Porsche, unico che avrebbe potuto contrastare la corsa al titolo di Roberto Rimoldi. La gara ha visto

Il 3.Raggruppamento ha visto la vittoria di categoria dell’austriaco Karl Wagner, Porsche 911 SC, davanti ad Andrea Volpi e Maffoni (VolksWagen Golf GTI), primi di classe 1600, ed un raggiante Rimoldi che, dopo aver subito rallentamenti per problemi alla frizione della Porsche 911 SC, ha festeggiato sul podio il titolo italiano del 3. Raggruppamento, secondo titolo tricolore vinto in tre anni di corse.

Il primo raggruppamento è stato vinto dai varesotti Dell’Acqua-Paganoni (Porsche 911S), con oltre due minuti su Parisi-D’Angelo (Porsche 911S) e tre su Giuliani-Sora, con una meno potente Lancia Fulvia HF. La classifica finale rispecchia quella registrata al termine della prima tappa, a conferma dell’egemonia di Dell’Acqua-Paganoni che alla fine si aggiudicano il titolo italiano di raggruppamento con una gara d'anticipo.

Classifica Assoluta

1. Comas-Roche (Lancia Stratos HF) in 1:32'45.7;
2. ''Lucky ''-Pons (Lancia Delta 16V) a 4.2;
3. Da Zanche-De Luis (Porsche 911 RS) a 34.4;
4. Salvini-Tagliaferri (Porsche Carrera RS) a 1'25.5;
5. Bossalini-Granata (Porsche 911 SC) a 1'26.9;
6. Alonso-Belzunces (Ford Sierra Cosworth) a 4'08.9;
7. Bertinotti-Rondi (Porsche 911 RS) a 4'59.1;
8. Wagner-Zauner (Porsche 911 SC) a 5'37.1;
9. Baggio-Zanella (Lancia Rally 037) a 6'06.8;
10. Volpi-Maffoni (Volkswagen Golf GTI) a 8'11.0.