Aggiornato al 14/12/2018 06:33:26
07/08/2018

CIVM: A MERLI IL TROFEO SCARFIOTTI

Christian Merli sulla Osella FA 30 EVO Zytek di gruppo E2SS, ha vinto il 28° Trofeo Lodovico Scarfiotti, coprendo gli 8,877 Km della Sarnano - Sassotetto con il tempo di 3’44”97. Il pilota trentino della Vimotorsport, attuale leader del Campionato Europeo, si è portato nuovamente in testa anche alla classifica tricolore, con la vittoria alla gara marchigiana organizzata dal Gruppo Sportivo dell’Automobile Club Macerata, 7° round del Campionato Italiano Velocità Montagna. Seconda posizione per Michele Fattorini, pure su Osella FA 30 Zytek, con cui ha finalmente concretizzato un risultato all’altezza delle potenzialità di pilota e vettura. Terzo sul podio il portacolori di CST Sport Omar Magliona, che sulla Norma M20 FC è ora tornato ad inseguire seppur di mezzo punto nella classifica tricolore.

-“Vincere una gara difficile come la Sarnano - Sassotetto da una gioia particolare certamente - dichiara Merli - per noi è una gratificazione speciale poiché sappiamo che nelle gare lunghe possiamo soffrire sul finale, ma le scelte fatte si sono rivelate efficaci. Abbiamo cercato di rilanciarci anche in CIVM”-.

Ai piedi del podio ha chiuso Domenico Cubeda su Osella FA 30 Zytek, all’alfiere della omonima scuderia di famiglia è certamente mancata la seconda manche di ricognizione del sabato, fondamentale per l’esordio con la potente prototipo monoposto. Top five completata da Angelo Marino, che anche sul Sassotetto ha saputo far valere il feeling con la potente Lola B99/50 Zytek. Sesta piazza per Federico Liber sulla Gloria C8P con cui si è imposto anche nella classe 1600 delle monoposto, davanti ai primi due della classe E2SC 1000, Ivan Pezzolla, che si è imposto con il settimo tempo assoluto sulla Osella PA 21 BMW, precedendo  Achille Lombardi sulla Osella PA 21 Jrb del Team Puglia. Nona piazza per il rientrante Sergio Farris sulla Osella PA 2000, mentre in decima posizione assoluta con l’en plein di vittorie in gruppo E2SH troviamo Manuel Dondi, con la Fiat X1/9 con motore Alfa Romeo, che ha nell’agilità il suo elemento di forza.

Marco Iacoangeli ha centrato il secondo successo consecutivo in gruppo GT, il pilota e preparatore romano al volante della BMW Z4 GT3 che ha preceduto di 1”48 Lucio Peruggini sulla Ferrari 458. A ridosso dei primi il gentleman partenopeo Piero Nappi che prosegue l’adeguamento alle salite della Aston Martin Vantage.

Colpo di scena in gruppo E1 dove ha vinto Luigi Sambuco al volante di un’Alfa 155 di classe 2000, mentre il leader tricolore Marco Sbrollini su Lancia Delta EVO è stato costretto allo stop per un guasto

Rudi Bicciato al suo rientro ha nuovamente vinto il gruppo A sulla Mitsubishi Lancer EVO, l’altoatesino ha consolidato il comando in gruppo.

Antonino Migliuolo su Mitsubishi Lancer ha vinto la classifica di gruppo N a. Ha difeso il comando tricolore con un ottimo secondo posto di gruppo ed un nuovo primato tra le lady la trentina Gabriella Pedroni, sempre perfettamente coadiuvata dalla Mitsubishi Lancer.

In RS Plus Successo per Serafino Ghizzoni su MINI John Cooper Works alla vittoria. Sfortuna per il leader tricolore Gianni Loffredo su MINI, che ha pagato con una uscita nelle battute iniziali il suo esordio a Sarnano.

Ancora un acuto di Antonio Scappa in Racing Start RSTB. Al volante della MINI John Cooper Works curata dalla DP Racing, il portacolori della Driving Experience ha fatto il vuoto ed allungato le mani sul titolo. In RS tra le motorizzazioni aspirate ha vinto Claudio Gullo con la Honda Civic Type-R con cui vede avvicinarsi il titolo. Nella sfida  per le Bicilindriche si è imposto Domenico Morabito.

Le ultime news