Aggiornato al 23/09/2019 13:35:16
02/06/2019

CIVM: A VERZEGNIS ECCO DENNY ZARDO

La 50^ Verzegnis - Sella Chianzutan4° round di Campionato Italiano Velocità Montagna con validità per il TIVM ha salutato la vittoria si Denny Zardo su Norma M20 FCZytek, alla sua seconda gara sulla biposto di gruppo E2SC equipaggiata con gomme Pirelli, dopo il rodaggio al Nevegal. Per Zardo è il terzo successo nella gara friulana perfettamente organizzata dalla E4Run, dopo quelli del 2014 e 2008. Piazza d’onore per Michele Fattorini su Osella FA 30 Zytek, l’alfiere Speed Motor coadiuvato dalle gomme Avon che ha trovato delle soluzioni efficaci per la prototipo monoposto di gruppo E2SS. Solo 29 centesimi di secondo il gap tra i primi due dopo gara 1. Sul podio è salito il giovane Giuseppe Vacca su Osella PA 2000 Honda, portacolori della Scuderia Vesuvio che si è aggiudicato la classe E2SC 2000.

“E’ stata una gara gratificante perché era necessario aumentare la familiarità con la vettura, che conosco ancora poco - ha dichiarato Zardo - vi è ancora potenziale da usare, pertanto sono certo che si sarebbe potuto fare ancora meglio. Ottimo il lavoro della Pirelli che hanno favorito l’efficace lavoro dell’assetto”.

“Abbiamo lottato per il vertice e questo è già un ottimo risultato anche in ottica campionato - ha spiegato Fattorini - con il team abbiamo trovato delle soluzioni efficaci ma ancora non definitive per la nostra monoposto, però questo è stato utile”.

Solo gara 1 conclusa al 5° posto per il leader tricolore Omar Magliona su Osella PA 2000, che ha preferito non partire in gara 2 per le non perfette condizioni del motore. Fermo in gara 2 dopo una toccata con foratura Sergio Farris su Osella PA 2000, dopo il 4° di gara 1. Sesta piazza per Piero Nappi, il gentleman napoletano in progressione costante con la nuova Osella PA 30 Judd con cui è salito sul podio della classe regina. Top five completata da Federico Liber su Gloria C8P Suzuki

Impenna il gruppo E2SH che ha registrato il successo pieno di Alessandro Gabrielli su Alfa 4C Picchio, la punta del Gruppo Sportivo AC Ascoli con il 15° tempo assoluto. Secondo Mauro Soretti su Subaru Impreza, terzo Marco Gramenzi, molto soddisfatto delle risposte crescenti della Alfa 4C 001 Furore spinta da motore Zytek da 3000 cc.

Successo di Luca Gaetani su Ferrari 458 GT3 in gruppo GT, alla sua prima vittoria stagionale che lo rilancia nella rincorsa al titolo della Grant turismo. Nella classe GT Cup Sebastiano Frjio  ha bissato il successo del Nevegal al volante della Porsche 991.

In Gruppo E1 successo dell’austriaco Schagerl sulla Volkswagen Golf GTI, mentre in Gruppo A si registra un nuovo acuto di Rudi Bicciatocon la Mitsubishi Lancer. Altro successo ottenuto con la Mitsubishi Lancer quello di gruppo N, dove Lorenzo Mercati ha centrato il secondo successo pieno di fila.

Uno a uno in Racing Start Plus nel tutto MINI John Cooper Works della DP Racing tra Vito Tagliente e  Salvatore D’Amico. Tra le auto aspirate il primato friulano è di Antonio Cardone con la Honda Civic che ha preceduto di misura la Clio di Gianluca Grossi.

Poker in Racing Start RSTB per Oronzo Montanaro sulla sovralimentata MINI John Cooper Works curata da AC Racing. Strepitoso ex aequo finale Racing Start per auto aspirate con uno a uno tra Antonio Vassallo di nuovo al volante della Renault Clio dopo l’uscita di fine stagione 2018 al Reventino, con la gemella di Giovani Grasso. 

Le ultime news