Aggiornato al 23/09/2019 13:29:19
01/07/2019

CIVM: AD ASCOLI CHE SFIDA TRA MERLI E FAGGIOLI!

Una sfida da brivido tra grandi piloti è stata vissuta alla 58^ Coppa Paolino Teodori. Christian Merli su Osella Solo 28 centesimi di secondo e 1”84 in totale il distacco di Simone Faggioli, che ha preceduto Denny Zardo, entrambi sulle Norma M20 FC Zytek con pneumatici Pirelli con cui hanno completato il podio del 6° round di Campionato Italiano Velocità Montagna con validità per la serie cadetta Trofeo Italiano Velocità Montagna e per quella internazionale FIA International Hill Climb Cup.

“Una vittoria difficile e per questo con un gusto particolare - ha affermato Christian Merli - ho avuto una macchina perfetta per tutto il week end, poi ho capito che in gara dovevo difendermi al meglio e l’ho fatto, in gara 2 ho provato ad abbassare ulteriormente il tempo perchè Simone era pronto all’attacco. Una vittoria importante ai fini del campionato, speriamo che sia proficua”.

“Una progressione che gratifica il lavoro dell’intero team che ha lavorato intensamente - ha spiegato Faggioli - siamo tornati al punto zero dell’ultima partecipazione qui ad Ascoli e siamo ripartiti da lì per studiare il migliore set up. Le scelte hanno pagato, come il lavoro delle gomme Pirelli. In gara 2 la macchina mi ha dato fiducia piena ed ho attaccato. Il gap sottile dà a tutti noi una grande carica di energia”.

“Sono grato a tutta la squadra che ha reso possibile la partecipazione alla gara e questo risultato - ha dichiarato Zardo - non è stato facile ripristinare la biposto dopo la toccata in prova, ma ce l’abbiamo fatta. Naturalmente senza l’inconveniente si poteva attaccare più a fondo, ma va bene così il risultato è molto utile e poi stare dietro a due grandi come Merli e Faggioli è già una bella soddisfazione”.

A ridosso dei primi tre buona prestazione in rimonta sulla Osella PA 2000 Honda voleva qualcosa in più in gara. Quinto il giovane e sempre convincente Luca Caruso della Scuderia Ateneo alla sua prima partecipazione ad Ascoli con l’Osella PA 2000 Honda. Sesto tempo per il Angelo Marino con la Lola F.3000 curata dal Team Dalmazia, anche se l’alfiere Speed Motor ha perso qualcosa in gara 2 in crisi di gomme.

Settima posizione assoluta per il vincitore delle Sportscar Motori Moto Federico Liber che al volante della Gloria C8P Suzuki ha allungato in testa alla categoria.

Negli altri gruppi successi di Giovanni Rampini nel CN davanti al leader Rosario Iaquinta, entrambi sulle Osella PA 21 EVO Honda, di Lucio Peruggini in gruppo GT sulla Lamborghini Huracan GT3 su Luca Gaetani che ha fatto il possibile sulla Ferrari 458 GT3.

Alessandro Gabrielli ha vinto il Gruppo E2SH sull’Alfa 4C Picchio turbo nella gara di casa,con cui ha allungato in vetta alla classifica tricolore. Sfortuna per il diretto rivale Gramenzi su Alfa 4C MG 001 Furore Zytek, tradito da un guasto alla trasmissione sulla linea di partenza in gara 1 ha poi ottenuto un buon 2° tempo nella seconda salita.

Ha parlato in ceko il gruppo E1 con l’affermazione di Karel Trneny su Skoda Fabia. In classe 3000 affermazione per il giovane Andrea Palazzo che al volante della Peugeot 308 Racingcontinua la sua scalata alla classifica under, mentre con un tempo da top five di categoria ha dominato la difficile classe 1600 il piemontese Giovanni Regis,

Nuovo acuto di Rudi Bicciato in gruppo A al volante della Mitsubishi Lancer ed a nulla sono serviti gli attacchi di Lucio Petrocco sulla Subaru Impreza. Lorenzo Mercati ha fatto il pienodi punti in gruppo N con la Mitsubishi Lancer, davanti al vincitore di classe 2000 Giovanni Lisi su Honda CivicType-R.

Molto acceso il gruppo Racing Start Plus dove ha vinto la seconda gara alla seconda presenza Giuseppe Aragona, che ha trovato un feeling immediato con la nuova MINI John Cooper Works.

Nella sfida per la Racing Start, quella tra le MINI John Cooper Works turbo RSTB, ha vinto per 91 centesimi Giovanni Angelini  suOronzo Montanaro che difende il comando tricolore. Sul podio anche il rientrante Roberto Chiavaroli subito convincente con la MINI.

In RS per le sovralimentate diesel ha spadroneggiato ancora il poliziotto Giovani Loffredo che ha collezionato 6 successi su altrettante presenze, sulla MINI turbodiesel.

Le ultime news