Aggiornato al 19/11/2019 03:37:45
26/04/2019

CIWRC: AL VIA IL RALLY ELBA

Ci siamo! Ecco il 52°Rallye Elba Trofeo Banca CRAS secondo atto stagionale del CIWRC. Alle ore 16.30 in Calata Italia a Portoferraio è iniziata la cerimonia ufficiale di partenza alla quale faranno seguito le quattro prove speciali delle otto in programma. Subito la prova speciale "Due Colli"di 11.43 km, prima e terza speciale, della giornata intervallata dalla "Marina di Campo - Barontini Petroli" di 11, 72 km. Assistenza e Riordino prima di affrontare la prova corta di " Nocentini Group per Claudio Caselli" di 2,30 km da disputare in notturna.

Dopo il riordino notturno a Portoferraio sabato 27 aprile andranno in scena le altre quattro prove del day 2, prima della cerimonia di premiazioni che comincerà in Calata Italia a Portoferraio nuovamente a partire dalle ore 16.30. Il 52° Rallye Elba misura 330,96 km di percorso, di cui 125,05 cronometrati suddivisi in otto prove speciali.

La vittoria del primo round in terra bresciana è andata a Luca Pedersoli, per lui gara di casa, insieme ad Anna Tomasi su una Citroen DS3 WRC. Per il pilota bresciano è stato il terzo sigillo nelle strade amiche dopo quelli delle edizioni del 2014 e 2016.

Ovvio che “Pede” sia l’osservato speciale, il quale dovrà dovrà guardarsi soprattutto dal giovane Simone Miele, con un’altra DS3 WRC, navigato da Roberto Mometti. Miele. Alle spalle delle due vetture francesi sono terzi assoluti Marco Signor e il fidato Patrick Bernardi con la Ford Fiesta WRC. Corrado Fontana sulla Hyundai i20 WRC dopo l’avvio sfortunato del 1000 Miglia dove si è subito giocato lo scarto, stavolta sarà affiancato da Giovanni Agnese, nella ricerca senza mezzi termini del successo per rimanere bene in corsa per il titolo.

Tra le WRC in gara anche Luigi, Fontana, il papà, con l’altra Hyundai i20,  con alle note per la prima volta l’esperto Emanuele Baldaccini. Corrado Pinzano, primo tra le R5, a bordo di una Skoda Fabia dovrà guardarsi da Andrea Carella, che dopo l’esclusione post gara del 1000 Miglia conta di rifarsi in pieno sulle strade elbane ed oltre a lui attenzione a Mauro Miele, il papà di Simone. Entrambi avranno anche loro una Skoda Fabia R5, Matteo Daprà, su una Hyundai i20 R5, Federico Santini, che primeggia nella Michelin Rally Cup, con un’altra Fabia R5, Paolo Menegatti (Fabia R5), Leopoldo Maestrini (Peugeot 208 T16 R5), Jordan Brocchi (Fabia R5), Giampaolo Bizzotto e Mauro Trentin,  Felice Re (Skoda Fabia R5), che con il Rallye Elba ha il classico “conto in sospeso” essendosi ritirato nelle ultime due volte che vi ha corso, nel 2016, Luca Ambrosoli (Citroen C3 R5), grande estimatore delle “piesse” elbane (che ha corso spesso anche con le vetture storiche) e 2017 Giovanni Galleni, con una Skoda Fabia R5.

CLASSIFICA CAMPIONATO ITALIANO WRC: Pedersoli 15; S.Miele 12; Signor 10; Carella 8; Pinzano 6; Daprà 5; M.Miele 4; Santini 3; Niboli 2.

 

Le ultime news