Aggiornato al 21/09/2018 08:45:16
01/09/2018

CIWRC: IN FRIULI,TERZA VITTORIA STAGIONALE PER ALBERTINI

Tre su quattro: al 54° Rally del Friuli Venezia Giulia - 23° Rally Alpi Orientali Historic il successo è andato a Stefano Albertini- Danilo Fappani, al terzo centro stagionale, che con la Ford Fiesta WRC hanno così bissato la vittoria dello scorso anno.

Il successo di Albertini si è risolto nel finale di gara, quando è riuscito a piegare la forte resistenza di Corrado Fontana, affiancato da Arena sulla Hyundai i 20 WRC, autore oggi di una prestazione di alto livello. Per tutta la giornata ha tenuto sulla corda Albertini costringendo quest’ultimo a una prova di forza per aggiudicarsi l’attico della classifica.

Ha molto da recriminare, invece, Manuel Sossella, anche lui con una Ford Fiesta WRC, terzo al termine. Riuscito a piazzarsi alle spalle di Albertini sino dal via, peraltro anche insidiandolo da vicino, ma dalla quinta prova è arretrato a causa dell’appannamento del parabrezza, e ha perso circa 20”.

Per Sossella il finale di gara è stato incandescente, dovendo battagliare con Luca Rossetti, con Eleonora Mori alle note. L’ex Campione d’Italia e d’Europa , alla guida di una Hyundai i20 R5, pur con il fardello di 10” di penalità (partenza anticipata) e una vettura inferiore di categoria, ha saputo tenere il ritmo di vertice delle “World Rally Car” con disinvoltura. Era riuscito a salire sopra il podio al terzo posto dalla penultima prova, per poi vedersi sopravanzare dal ritorno di Sossella, appunto, deciso a riscattarsi dalla sfortuna.

Vittoria “straniera”, tra le auto storiche del 23° Rally Alpi Orientali Historic. Ha vinto, infatti, lo svizzero Marc Valliccioni, in coppia con  Marie Cardi su una BMW M3. Il transalpino, terzo assoluto al termine della prima giornata, è stato l’uomo giusto al momento giusto, dopo che la prima giornata di gara era stata sotto il segno Luigi “Lucky” Battistolli, affiancato da Fabrizia Pons sulla Lancia Delta Integrale, la cui posizione al comando è durata poco: infatti, dalla seconda prova odierna (PS 5), una “toccata” gli ha danneggiato una sospensione, costringendolo a inseguire. Il primo leader (due sole prove) era stato, ad onor del vero, Elia Bossalini (Porsche 911 SC RS), poi fermato da noie alla frizione.

Lucky ha chiuso al secondo posto, davanti a Gianmarco Marcori e Barbara Neri. E' con una prestazione eclatante che l'equipaggio toscano si presenta per la prima volta all'Alpi Orientali. Marcori si esalta, rimedia ad una leggera toccata ad una ruota nel corso della quarta piesse, supera e stacca di slancio Wagner andando a riprendersi la quarta piazza assoluta, terza tra gli italiani, e soprattutto la vittoria nel 3. Raggruppamento con la Porsche 911 SC Gruppo 4 Proracing.

Mai come in questa occasione Lucio Da Zanche s'è dimostrato campione di rimonte folgoranti. Imperfetto nella prima tappa, con una inopportuna spigolata e conseguente foratura di una ruota della Porsche 911 SCRS Gruppo B, il valtellinese della Piacenza Corse è tornato l'infallibile cecchino e macinatore di temponi sui fondi bagnati della seconda tappa, risalendo dalla venticinquesima piazza nella quale era caduto, occupando meritoriamente la terza piazza sino ad un chilometro dal traguardo dell'ultima prova speciale, dove toccano un paletto e rompono la sterzo della Porsche 911 SCRS Gruppo B Piacenza Corse, la riparazione costa ampio ritardo nel percorrere il trasferimento sino ad Udine e finiscono nelle retrovie.

CLASSIFICA ASSOLUTA 54°RALLY DEL FRIULI VENEZIA GIULIA – FINALE

1. Albertini-Fappani (Ford Fiesta Wrc) in 1:24'19.6;
2. Fontana-Arena (Hyundai I20 Wrc) a 15.9;
3. Sossella-Falzone (Ford Fiesta Wrc) a 43.1;
4. Rossetti-Mori (Hyundai I20 R5) a 43.7;
5. Porro-Cargnelutti (Ford Fiesta Wrc) a 44.4;
6. Perico-Turati (Skoda Fabia R5) a 1’51.9;
7. Carella-Bracchi (Peugeot 208 R5) a 3’33.2;
8. Della Casa-Beltrame (Ford Fiesta Wrc) a 6’25.3;
9. Daprà-Andrian (Skoda Fabia S2000) a 7’42;
10. Bizzotto-Tommasini (Peugeot 207 S2000) a 7’52.5.

 

Le ultime news