Aggiornato al 22/07/2018 14:53:34
01/07/2018

CLIO CUP: DI LUCA E RANGONI SI DIVIDONO I SUCCESSI A MONZA

A Monza, nel quarto appuntamento della Clio Cup Italia 2018, dopo aver conquistato la pole, Simone Di Luca, si è aggiudicato gara 1 ed è salito sul terzo gradino del podio nella seconda, proseguendo la sua scia di risultati positivi che lo conferma al comando nella classifica assoluta. Un secondo piazzamento e la vittoria è il bottino di Rangoni, sempre protagonista con la Essecorse. Ma tra i due si inserito anche Felice Jelmini, autore del miglior tempo nella seconda sessione di prove ufficiali (terza pole 2018 anche per il giovane portacolori del team Composit Motorsport), poi nell'ordine terzo e secondo al traguardo e sempre secondo in campionato a 34 punti dalla vetta.

I tre hanno dato spettacolo in Gara 2 con una lotta senza esclusione di colpi, ma sempre estremamente corretta. Emozioni anche in Gara 1 e non solo per la spettacolare uscita di pista di Lorenzo Vallarino (MC Motortecnica), risoltasi senza conseguenze per il pilota e che ha chiamato in causa nelle fasi iniziali la safety car, ma anche per la battaglia ai ferri corti che ha visto protagonisti ancora Di Luca, Jelmini e Rangoni.

Bene a metà Bostjan Avbelj, quarto nella prima gara con la Lema Racing ma nella seconda costretto al ritiro dopo essere finito fuori alla prima curva di Lesmo. Rientro e quinto posto anche per un ottimo Massimiliano Pedalà, con un'altra vettura della Composit Motorsport. A proposito di ritorni ha entusiasmato anche "Due", sesto e poi quarto con l'Oregon Team. Nella "top 10" sono riusciti a inserirsi pure Davide Casetta (Faro Racing), Max Ciocca (Melatini Racing), Massimiliano Danetti (MC Motortecnica), Filippo Distrutti (NextOneMotorsport), Christian Mancinelli (Melatini Racing), Daniele Pasquali (Essecorse) e Matteo Poloni (Essecorse).

Buona prova anche per i due giornalisti al via della Clio Cup Press League di Renault Italia. Riccardo Scarlato (On-Race TV) è stato protagonista di una Gara 1 tutta in crescendo, culminata con il 13° piazzamento assoluto. In Gara 2 Alberto Bergamaschi (Auto Tecnica), che al "pronti via" è sfilato in fondo al gruppo dopo aver fatto spegnere involontariamente il motore della sua RS 1.6 turbo, si è reso autore di una generosa rimonta, girando costantemente su un ottimo passo e alla fine chiudendo 15°.

Le ultime news