Aggiornato al 22/01/2018 09:27:49
08/01/2018

DAKAR 2018: AL-ATTIYAH DUE SU TRE

Autore: redazione - FC

Ormai è chiaro, la partita si gioca tra Nasser Al-Attiyah con il suo Toyota pick-up e lo squadrone Peugeot. Dopo aver vinto la frazione d’apertura, il quarantasettenne pilota qatariano (nella foto), con a fianco Matthieu Baumel nuovamente in forma, si è imposto nella terza tappa da Pisco a San Juan de Marcona in Perù, con 295 km di speciale, la maggior parte tra le dune, segnando il tempo di 3 h 09 min 08 sec, davanti alle Peugeot 3008 DKR MAXI di Stephane Peterhansel (a 04 min 05 sec) e Carlos Sainz (a 05 min 47 sec). Sébastien Loeb, che già era stato penalizzato dal problema ai freni nella prima giornata, ha accusato ancora noie e ha perso su un terreno che non ama particolarmente 8 min 34 sec da Al-Attiyah.

Tutto OK per Peterhansel (foto sotto), davvero un mago sulle dune e in fatto di navigazione. In classifica generale "Monsieur Dakar" scavalca il compagno di squadra Cyril Despres, oggi quarto, che ora accusa un gap di 3”11, mentre Al-Attiyah ripartirà domani in terza posizione con un distacco di 7’43” da Peter.

Continua invece il calvario delle MINI. Oggi è toccato a Hirvonen fermarsi in prova speciale, con il compagno di squadra Al-Rajhi che è intervenuto a prestare una mano per risolvere i problemi meccanici del buggy del finnico. Ultima suspence per Nani Roma, autore di un “tonneau”, per fortuna ad appena 1 km dal traguardo. La prima MINI in classifica è quella di Orlando Terranova, ottavo.

La quarta tappa di domani prevede un anello di 444 Km con partenza e arrivo a San Juan de Marcona in Perù, con 330 km di speciale

 

CHIUDI X   
Le ultime news