Aggiornato al 18/10/2018 22:46:10
10/01/2018

DAKAR 2018: PEUGEOT AI PRIMI DUE POSTI MA “SALTA” LOEB

Autore: redazione - FC

Vince e convince il solito Stéphane Peterhansel, ma dopo il ritardo abissale accusato ieri da Cyril Despres, ripartito solo grazie a una… maratona notturna dei suoi meccanici, Peugeot ha perso oggi Sébastien Loeb. Insabbiatosi due volte nella prima delle due frazioni cronometrate, ha comunicato alla direzione corsa il suo abbandono. Una vera doccia fredda per il nove volte campione del mondo rally, che dopo la bella vittoria di ieri, sulle dune! Pareva più che mai in lista per vincere la Dakar. Un sogno, che a meno di clamorosi futuri colpi di scena, oggi non pensabili visto la chiusura del programma da parte Peugeot, sembra destinato a rimanere nel cassetto.

Per Peugeot, invece, resiste la prospettiva del tris. Sono rimaste due 3008 DKR MAXI, ma Peterhansel e Carlos Sainz, secondo a mezzora da Mr.Dakar, sembrano avere in mano la situazione. Le tre Toyota ufficiali alle loro spalle – terzo Ten Brinke, quarto Al-Attiyah, quinto De Villiers, hanno ritardi tra un’ora e un quarto e un’ora e mezzo. La prima MINI, quella di Przygonski, preceduta dalla 3008 DKR MAXI di PH Sport con Al-Qassimi al volante, e dalla Ford 2RM di Eugenio Amos, è a due ore e un quarto!

Domani, comunque, la corsa cambia scenario. Si entra in Bolivia e si va in quota, prima di approdare nella Capitale La Paz, 3640 metri, che accoglierà i dakariani superstiti per il giorno di riposo previsto venerdì.

CHIUDI X   
Le ultime news