Aggiornato al 19/07/2018 07:47:15
09/01/2018

DAKAR 2018: SALE LOEB SCENDE AL-ATTIYAH

Autore: redazione - FC

Nella quarta tappa dell’edizione 2018, riprendendo un format dell’origine della Dakar, che arrivava su una spiaggia, i concorrenti sono partiti con uno schieramento a quattro, con le Peugeot davanti e Stéphane Peterhansel che è partito meglio di tutti. Ma è subito iniziato un duello a distanza con Seb Loeb. “Peter” è passato in testa ai primi due controlli, ma ha perso tempo nel cercare l’ultimo, e alla fine si è classificato terzo, preceduto anche da Carlos Sainz, ma conserva la leadership della corsa con sette minuti di vantaggio.

L’impresa di Loeb è notevole, perché la tappa ha attraversato uno dei tratti  sabbiosi più estesi mai affrontati in America del Sud. Nonostante il confronto con tre vetture a quattro ruote motrici, il campione alsaziano ha dimostrato tutta la sua velocità su tale terreno, aggiudicandosi la prima vittoria di tappa in questa edizione, che vale per il momento il secondo posto nella generale

A loro volta, Sainz e Cruz malgrado un avvio difficile, contrassegnato da una foratura, sono rinvenuti alla grande nel finale di tappa, chiudendo al secondo posto davanti allo stesso Peterhansel, che li proietta sul terzo gradino della classifica dopo quattro giorni di gara.

E’ andata male invece al quarto componente del dream team Peugeot. Dopo un buon inizio di tappa, Cyril Despres / David Castera mentre erano in terza posizione, hanno urtato una grossa pietra sul lato destro della loro Peugeot 3008DKR Maxi in corrispondenza del km 180, danneggiando in modo grave la vettura. Per il team una lunga notte di lavoro per tentare di farli ripartire, malgrado le pesanti penalità

Tappa sfavorevole anche per Nasser Al-Attiyah, che si è fermato due volte nel corso della speciale. Il pilota della Toyota è comunque riuscito ad arrivare in porto, ma il suo ritardo in classifica, dove è attualmente quarto, sfiora un’ora.

Ed eccoci al migliore degli italiani. Eugenio Amos (foto sotto) sul Ford 2RM sta confermando quando aveva fatto vedere al Silk Way Rally in estate. Chiusa la tappa nella Top 5, occupa una brillante sesta posizione nella generale, alle spalle di tre Peugeot e due Toyota ufficiali!

 

CHIUDI X   
Le ultime news