Aggiornato al 21/02/2020 02:00:46
10/01/2020

DAKAR 2020: TRE UOMINI NEL DESERTO

E' sempre più chiaro, come,a meno di sconquassi, sempre possibili nelle prossime sette tappa, che la Dakar 2020 sia un affare riservato a tre campioni DOC: Carlos Sainz, Nasser Al-Attiyah e Stéphane Peterhansel, sedici vittorie insieme.

Alla vigilia della giornata di riposo a Riyad i tre sono compresi in poco meno di diciotto minuti. Guida Carlos Sainz che, unico finora, si è già imposto in due tappe con il buggy MINI, che a sua volta ha fatto poker con gli altri due centri del lituano Vaiodatas Zala con la ALL4 Racing e Stéphane Peterhansel. L'unico exploit di tappa di Toyota è stato firmato da Giniel De Villiers il secondo giorno. Il sudafricano tuttavia accusa più di tre quarti d'ora di ritardo. Molto più regolare la corsa di Nasser Al-Attiyah due volte quinto e tre secondo. Il qatariano, campione in carica, ha dunque corso al coperto, ma c'è da attendersi un suo deciso attacco, probabilmente proprio dopo il riposo di Riyad.

Il saudita Yazeed Al-Rajhi con l'Hilux di è una delle alternative ai tre big, al pari di Orlando Terranova che precede il buggy SRT di Mathieu Serradori, alla sua seconda Dakar in auto, dopo un tris in moto,

Quanto a Fernando Alonso, se si esclude la sfortuna che l'ha penalizzato nella seconda tappa, sta correndo la Dakar che voleva maturando esperienze utili e dopo la quinta tappa è risalito al 18esimo posto. Il traguardo alla sua portata può ragionevolmente essere la top ten.

Le ultime news