Aggiornato al 20/09/2020 08:51:25
03/01/2012

DAKAR TAPPA 2: SI IMPONGONO COMA E AL-ATTIYAH

La tappa da Santa Rosa de la Pampa a San Rafael, con 295 chilometri da percorrere in speciale per le moto, ha visto diventare più consistenti i distacchi e Marc Coma, dopo il secondo tempo ieri, si è aggiudicato la seconda tappa davanti Cyril Despres, e Joan Barreda. In classifica, Coma ha ora un vantaggio di 2’30” su Francisco Lopez, vincitore della prima tappa, e di 2’52” su Cyril Despres.

 

Dopo una prima giornata catastrofica, Nasser Al Attiyah, partito in 38ª posizione, ha superato 17 vetture in 290 chilometri ed a metà gara era già dodicesimo

Dinanzi a lui la gara sembrava in mano a Stéphane Peterhansel, ma quando sono iniziate le dune, Nasser Al Attiyah riusciva a prendere il comando terminando con un vantaggio di 54'' su Stephane Peterhansel, che conserva il comando in classifica generale. Terzo posto finale per Robby Gordon, con l’altro Hummer H3.
 
Nella gara dei quad, seconda affermazione dell' uruguaiano Sergio Lafuente davanti a Alejandro Patronelli e Tomas Maffei.
 
Gerard de Rooy, al volante del suo autocarro Iveco, si aggiudica la gara dei camion, ed il primato in classifica generale, davanti al Kamaz di Nikolaev ed all’Iveco di Hans Stacey.
 
Miglior italiano in gara oggi è stato Alessandro Botturi: il forte endurista sta piano piano prendendo il ritmo con la lunghezza delle tappe della Dakar ed oggi, pur essendo arrivato al termine abbastanza provato, ha fatto segnare il 18° tempo, staccato di 15 minuti e mezzo dal vincitore Coma.
Ottima gara anche per l'altro pilota del Team Bordone-Ferrari, Paolo Ceci. Non sono ancora i terreni navigati amati dal modenese, ma il suo 23° posto lascia ben sperare per il prosieguo della corsa. In generale "Bottu" è 16° e Ceci 25°.

 

 

Nella foto, l’Hummer H3 di Nasser Al Attiyah