Aggiornato al 17/10/2019 15:18:19
23/09/2019

DI BORRETT E BARBOLINI I SUCCESSI IN COPPA ITALIA

Nell'appuntamento di Vallelunga del Gruppo Peroni, òa prima gara della Coppa Italia ha visto il successo di Federico Borrett (Bmw M3 E36– Borrett Team) che ha beneficiato dei 15 secondi di penalità inflitti a Jacopo Guidetti (Audi RS3 LMS TCR – BfMotorsport), passato primo sotto la bandiera a scacchi, ma sanzionato per un contatto con Enrico Bettera (Audi RS3 LMS TCR – Pit Lane Competizioni), giunto comunque secondo, davanti allo stesso Guidetti.

Per le altre posizioni da segnalare la grande rimonta di Daniele Cappellari (Volkswagen Golf GTI TCR – Crc), giunto quinto alle spalle di un ottimo Alessio Aiello (Honda Civic TCR – Mm Motorsport), dopo una serie di sorpassi dalle retrovie, l'ultimo dei quali sulla linea del traguardo a danno di  Andrea Argenti (Audi RS3 LMS TCR DSG – BfMotorsport), comunque leader tra le TCR DSG. Il podio di TCR DSG è stato completato da Vincenzo Montalbano (Cupra TCR DSG - BfMotorsport) e Giulio Valentini (Cupra TCR DSG – OneMotorsport), rispettivamente ottavo e decimo nella generale, con il nono posto ad Alberto Fumagalli (Bmw M3 E90 –Gruppo piloti forlivesi). In 2ª divisione vittoria per Stefano Tassi (Bmw M3 E36), quattordicesimo assoluto,davanti ad Antonio Marsilia (Renault Clio Rs Racing Start Plus) e Roberto Vanni (Bmw 318 E46).

Sorpassi a raffica in gara 2, vinta sotto la pioggia da Edoardo Barbolini  (Audi RS3 LMS  TCR– BfMotorsport), davanti ad Andrea Argenti  (Audi  RS3  LMS TCR DSG – BfMotorsport) e a Giulio Valentini (Cupra TCR DSG – OneMotorsport).

Ancora una vittoria nel Master Tricolore Prototipi per Walter Margelli (Norma M20 FC Cn2 – Cms) che, fresco del titolo 2019 conquistato nel precedente weekend di Misano, a Vallelunga ha vinto gara1. Al via Margelli è scattato bene dalla pole position, braccato da Claudio Francisci (Lucchini Bmw E2/SC3000), seguito a propria volta da Ranieri Randaccio (Lucchini Bmw Cn4 – Sci) più rapido di Luigi Bruccoleri (LigierJs53 Cn2 –Autosport Sorrento) nello scatto dalla seconda fila. Francisci per moltissimi giri è rimasto incollato a Margellima verso fine gara, quest'ultimo, ha inanellato una serie di giri veloci finoalla bandiera a scacchi. Dietro Franscisciha completato il podio Randaccioseguito da vicino da Bruccoleri e Massimo Wancolle (Osella Pa21 E2SC/2000).

Luigi Bruccoleri (Ligier Js53 Cn2 – Autosport Sorrento) ha poi vinto gara 2 del Master Tricolore Prototipi con appena 11 millesimi di vantaggio su Ranieri Randaccio (Lucchini Bmw Cn4 – Sci) e poco più di un secondo su Walter Margelli (Norma M20 FC Cn2 – Cms), fresco di titolo 2019. Una gara davvero molto tirata che ha visto anche Massimo Wancolle (Osella Pa21 E2SC/2000) tagliare il traguardo a ridosso dei primi tre.

Riccardo De Bellis (Porsche 991 GT3 Cup – Zrs) ha conquistato gara e titolo nella Novecento GT Race Cup. Partito dalla pole position, De Bellis ha preso il comando alla prima curva mantenendo il controllo della situazione fino alla bandiera a scacchi. Un via molto concitato che ha visto da subito sugli scudi Giacomo Berra (Porsche 997 GT3 Cup – Vago Racing) che, superati Alessandro Poli - Matteo Rovida (Porsche 991 GT3 Cup – Zrs) secondi in griglia, si è lanciato subito all'attacco del battistrada. Nel tentativo di sorpasso ai Cimini, Berra è finito nella sabbia, senza intaccare la leadership di De Bellis. Alla Campagnano un secondo colpo di scena con Alessandro Mazzolini (Porsche 991 GT3 Cup – Gruppo Piloti Forlivesi) volatofuori pista, nel corso dell'affondo sul Nicola Sarcinelli (Porsche 991 GT3 Cup – Gruppo Piloti Forlivesi). Mazzolini dice addio alla gara ed entra la safety car. Al secondo posto, nonostante una penalità di sei secondi per mancato rispetto del tempo minimo di sosta al pit stop, Rovida-Poli davanti a Sarcinelli che ha completato il podio.

La 300 Chilometri, valida per il Campionato italiano Autostoriche, è stata una maratona faticosissima, disputata sotto una pioggia battente e incessante. Al termine delle 2 ore e mezza di gara sono risultati vincitori nel 1° Gruppo Massimo Pucci (Mini Marcos – Valdelsa Classic), nel 2° Gruppo Giovanni Serio– Massimo Guerra (Alfa Romeo Giulia GTA – Scuderia del Portello), nel 3° Gruppo Massimo Ronconi –Giovanni Gulinelli – Marco Zorzi (Porsche 930 – Team Italia), nel 4° Gruppo Gianni Giudici – Claudio Giudice (Ford Sierra Cosworth – Team Giudici).

Le ultime news