Aggiornato al 11/12/2017 08:32:42

ERC: “KAJTO” III

Autore: redazione - FC

L’ultimo round del Campionato Europeo FIA Rally ha visto grandi protagonisti i giovani. Al Rally Liepaja è primo il ventiduenne russo Nikolay Gryazin con la ŠKODA Fabia R5 della Sports Racing Technologies, secondo la nostra vecchia (!) conoscenza Kalle Rovanperä. Il figlio d’arte finlandese ha compiuto 17 anni il primo ottobre, ed ha potuto finalmente ottenere la patente ed esordire nel FIA ERC. Su questo giovane fenomeno ci sono già gli occhi di tutti i team manager. Per ora l’opportunità gli è offerta da Malcolm Wilson che gli ha affidato una delle sue Fiesta R5, e lo farà esordire nel WRC nel prossimo Rally del Galles.

E l’europeo? Per la verità prima del Liepaja non c’erano molti dubbi anche se mancava la sicurezza matematica. Tutto si è risolto nella prima tappa. Mentre Kajetan Kajetanowicz navigava – la giornata era piuttosto bagnata e fangosa – in terza posizione con la sua Fiesta Lotos, Bruno Magalhães con la Skoda, già in ritardo, è finito contro un albero, prendendo una gran botta, che ne ha richiesto il ricovero in ospedale per un controllo. Sullo stesso albero era finita anche la gara di Alexey Lukyanuk il veloce russo troppe volte tradito quest’anno dalla sfortuna e dalla sua irruenza.

Kajetan Kajetanowicz, perfetto uomo campionato, è così al suo terzo titolo consecutivo, un record che rimarrà negli annali dell’ERC!

Nelle foto, il vincitore Nikolay Gryazin e, sotto, il campione 2017 Kajetan Kajetanowicz


 

Le ultime news