Aggiornato al 04/12/2021 02:02:17
29/11/2020

F1 GP BAHRAIN: VITTORIA DI HAMILTON, INCIDENTE TERRIFICANTE DI GROSJEAN

Hamilton ha ottenuto a Shakir la sua 95esima vittoria ma il Gran Premio del Barain sarà sicuramente ricordato per lo spaventoso incidente di Romain Grosjean all'inizio della gara. Alla uscita della curva 3 il francese si è spostato a destra ma è stato toccato da Daniil Kvyat (AlphaTauri), che non ha potuto evitarlo e la monoposto del francese è andata a schiantarsi contro le barriere di sicurezza spaccandosi in due e prendendo fuoco. Grosjean intrappolato nelle fiamme per pochi ma drammatici secondi è riuscito a districarsi da quell'inferno aiutato anche dal team medico che, partito come al solito dietro al gruppo, si è immediatamente fermato per i soccorsi. Fortunatamente Grosjean dovrebbe aver subito solo bruciature alle mani ed alle caviglie me dopo la visita medica è stato trasportato per sicurezza al Bahrain Military Hospital per possibili fratture alle costole, ma viste le immagini dell’incidente è stato veramente un miracolo subire solo questi danni.

Dopo un’interruzione di 90 minuti e la sostituzione delle barriere distrutte, la gara è ripresa con un nuovo start con  Hamilton che partiva bene seguito da Verstappen (Red Bull) e Sergio Pérez (Racing Point) mentre Valtteri Bottas, che in qualifica aveva guadagnato il secondo posto, scivolava al quarto.

Dopo neanche un giro, la gara vedeva il rientro della safety car a seguito di un contatto tra Daniil Kvyat e Lance Stroll con il canadese che si ribal e doveva essere aiutato ad uscire da sotto la macchina.

Al restart, Charles Leclerc era partito molto bene risalendo dal 12esimo al settimo posto ma suscitando il disappunto del compagno di squadra Sebastian Vettel che si lamentava della manovra del monegasco alla prima curva , ricordando l’Austria. Ma per le Ferarri è stato un altro GP da dimenticare e che ha mostrato i limiti della vettura attual, nonostante Charles sia riuscito a conquistare il decimo posto ma grazie al stop nel finale di Perez mentre occupava il terzo posto. A due giri dalla fine il messicano causava così un nuovo rientro della safety car sotto il cui regime finiva il GP, Al traguardo Hamilton era primo davanti a Verstappen, che si aggiudicava il giro più veloce, e ad Albon che grazie al ritiro di Perez conquistava un secondo podio stagionale che dovrebbe aiutarlo a mantenere il posto in squadra..

Dietro al thailandese le due McLaren di Lando Norris e Carlos Sainz, e Pierre Gasly (AlphaTauri) che ha chiuso sesto davanti alla Renault di Ricciardo. Bottas, vittima anche di due forature, si è dovuto accontentare della ottava posizione davanti ad Esteban Ocon (Renault) e Charles Leclerc che hanno completato la Top 10. Vettel ha chiuso tredicesimo mentre per l’Alfa Romeo Raikkonen e Giovinazzi si sono piazzati al 15esimo e 16esimo posto.

Di questo GP però quello che sarà ricordato resta indubbiamente la felice conclusione dell’incidente di Grosjean, miracolato e che è stato anche eletto Driver of the Day dagli appassionati. 

F1 GP Bahrain 2020

 

Pilota

Team

Tempo/Distacco

1

Lewis Hamilton

Mercedes

57 giri in 2:59:47.515

2

Max Verstappen

Red Bull Racing

+1.254

3

Alexander Albon

Red Bull Racing

+8.005

4

Lando Norris

McLaren

+11.337

5

Carlos Sainz

McLaren

+11.787

6

Pierre Gasly

AlphaTauri

+11.942

7

Daniel Ricciardo

Renault

+19.368

8

Valtteri Bottas

Mercedes

+19.680

9

Esteban Ocon

Renault

+22.803

10

Charles Leclerc

Ferrari

+1 giro

11

Daniil Kvyat

AlphaTauri

+1 giro

12

George Russell

Williams

+1 giro

13

Sebastian Vettel

Ferrari

+1 giro

14

Nicholas Latifi

Williams

+1 giro

15

Kimi Raikkonen

Alfa Romeo Racing

+1 giro

16

Antonio Giovinazzi

Alfa Romeo Racing

+1 giro

17

Kevin Magnussen

Haas

+1 giro

18

Sergio Perez

Racing Point Bwt

DNF

NC

Lance Stroll

Racing Point Bwt

DNF

NC

Romain Grosjean

Haas

DNF

Le ultime news