Aggiornato al 23/11/2020 20:00:48

F1 GP EMILIA ROMAGNA: HAMILTON VINCE – SETTIMO TITOLO CONSECUTIVO PER MERCEDES

Lewis Hamilton ha vinto a Imola davanti a Bottas e i due regalano alla Mercedes il settimo titolo costruttori consecutivo. Partito dal secondo posto dopo che il compagno Bottas gli aveva strppato la pole, il britannico è stato passato da Max Verstappen (Red Bull) mentre dietro di loro, Pierre Gasly autore di una partenza promettente, veniva ostacolato dalla prima frenata di Hamilton, permettendo a Daniel Ricciardo (Renalt) di passarlo. Il francese non si arrendeva ma mentre tallonava l'australiano è stato fermato per problemi al motore.

In testa Bottas, Verstappen ed Hamilton guidavano raggruppati in tre secondi. Il pilota della Red Bull è stato il primo a fermarsi al 19esimo giro montando gomme dure, subito imitato da Bottas mentre Hamilton di continuare a restare in pista.

Il leader del campionato ha quindi inanellato una serie di giri veloci per crearsi un vantaggio che gli permettesse il cambio gomme mantenendo la testa al rientro, ma Hamilton ha poi anticipato la fermata ai box quando la gara è stata neutralizzata da una Virtual Safety Car conseguente al ritiro di Esteban Ocon (Renault).

Hamilton rientrava in testa senza problemi mentre Bottas iniziava ad avere problemi aerodinamici per un detrito perso da un avversario, non riusciva a tenere il passo del compagno di squadra e faticava a contenere gli assalti di Verstappen.

Le posizioni sembravano così congelate quando Verstappen prendeva un detrito che gli distruggeva la posteriore destra concludendo la sua gara nella ghiaia facendo scendere in pista la safety car.

Hamilton non poteva rientrare immediatamente al contrario di Bottas che montava le morbide. Le speranze del finlandese andavano però perse quando Hamilton, rientrato il giro successivo, gli usciva davanti. Subito dopo, a complicare la situazione George Russell (Williams), che era entrato in zona punti, perdeva il controllo per le gomme fredde andando a muretto e causando un prolungamento della safety car.

In testa la situazione restava immutata ma dietro, con piloti con gomme dure e altri con  morbide fresche, si accendeva la competizione. Daniel Ricciardo, in terza posizione, ha dovuto resistere fino alla fine al ritorno di un esaltato Daniil Kvyat che alla ripartenza aveva passato prima Alexander Albon (Red Bull) e poi Charles Leclerc (Ferrari).

Ricciardo, che non si era fermato in regime di Safety Car, riusciva a mantenere la posizione fino al traguardo conquistando il terzo gradino del podio mentre Kvyat si è dovuto accontentare del quarto posto davanti a Leclerc tallonato fino alla fine da Sergio Pérez (Racing Point).

Dietro di loro, le due McLaren di Carlos Sainz e Lando Norris, e le due l'Alfa Romeo di Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi, entrambi in zona punti.

Gara più sfortunata per Vettel che, mentre era quarto, al pitstop perdeva 10 secondi per problemi al fissaggio dell’anteriore destra chiudendo poi al dodicesimo posto.

F1 GP dell’Emilia Romagna 2020

 

Pilota

Team

Tempo/Distacco

1

Lewis Hamilton

Mercedes

63 giri in 1:28:32.430

2

Valtteri Bottas

Mercedes

+5.783

3

Daniel Ricciardo

Renault

+14.320

4

Daniil Kvyat

AlphaTauri

+15.141

5

Charles Leclerc

Ferrari

+19.111

6

Sergio Perez

Racing Point Bwt

+19.652

7

Carlos Sainz

McLaren

+20.230

8

Lando Norris

McLaren

+21.131

9

Kimi Raikkonen

Alfa Romeo Racing

+22.224

10

Antonio Giovinazzi

Alfa Romeo Racing

+26.398

11

Nicholas Latifi

Williams

+27.135

12

Sebastian Vettel

Ferrari

+28.453

13

Lance Stroll

Racing Point Bwt

+29.163

14

Romain Grosjean

Haas

+32.935

15

Alexander Albon

Red Bull Racing

+57.284

NC

George Russell

Williams

DNF

NC

Max Verstappen

Red Bull Racing

DNF

NC

Kevin Magnussen

Haas

DNF

NC

Esteban Ocon

Renault

DNF

NC

Pierre Gasly

AlphaTauri

DNF