Aggiornato al 11/12/2017 08:23:32
04/10/2017

F1 GP GIAPPONE: ANTEPRIMA ED ORARI TV

Con il GP del Giappone si chiude la tappa asiatica del mondiale di Formula 1 che finora, tra Singapore e Malesia, non è certo stata favorevole alle Ferrari con Vettel che ha messo in carniere solo i punti del quarto posto di Sepang mentre Hamilton, con una vittoria ed un secondo posto ha aumentato il suo vantaggio a 34 punti. In Malesia le Rosse hanno dimostrato di essere molto veloci ma un po’ fragili con il rusltato di un Vettel fuori subito in qualifica, dimostrando in gara cosa sarebbe potuto essere risalendo dall’ultimo al quarto posto, e Kimi che non ha potuto neanche prendere la partenza. Per non ricordare “l’eccesso di foga” alla partenza del GP di Singapore.

A cinque Gran Premi dalla conclusione non tutto è perduto ma la strada è certamente in salita considerando il ruolo di “mangia punti” che potrebbero ancora svolgere le Red Bull che in Malesia si son dimostrate in gran forma ed a Suzuka punteranno ancora alla vittoria senza badare alla lotta per il titolo degli altri. In ogni caso, è attesa la riscossa delle Rosse.

A Suzuka, come in tutti i tracciati molto “guidati”, i curvoni veloci richiedono un uso quasi insignificante dei freni con solo un paio di frenate brusche. La più impegnativa in assoluto è la curva 16, teatro di una perdita di velocità da 323 km/h a 95 km/h in soli 65 metri. Segue la Degner (curva 9) ma con una frenata che si protrae per meno spazio (34 metri) e tempo con le monoposto che scendono a 147 km/h. All’Hairpin (curva 11) il delta di velocità torna a superare i 200 km/h (da 282 km/h a 78 km/h) complice un ricorso ai freni per 2,56 secondi durante i quali le auto percorrono 58 metri.

Per i pneumatici il circuito di Suzuka è invece uno dei più impegnativi a causa dei carichi molto elevati che impone. Per la gara in Giappone, Pirelli ha nominato P Zero White medium, P Zero Yellow soft e P Zero Red supersoft: per la prima volta, quindi, non porterà pneumatici hard.

“Per il Gran Premio del Giappone abbiamo nominato pneumatici più morbidi – e quindi più veloci – rispetto alla scorsa stagione, com’è avvenuto per diverse altre gare quest’anno” spiega Mario Isola della Pirelli. “Nel caso di Suzuka ciò è particolarmente significativo, perché si tratta di uno dei circuiti più impegnativi dell’anno per i pneumatici; qui i carichi laterali sono importanti e possono causare degrado termico anche elevato nel caso in cui le gomme non siano gestite al meglio. La gara in Giappone è una delle più amate dai piloti: con i pneumatici più larghi e le nuove monoposto che affrontano le curve più velocemente, vedremo livelli di carico e quindi valori di velocità in curva davvero elevati ed è molto probabile che anche qui il record della pista venga demolito”. 

Il GP del Giappone in TV

Venerdì 6 Ottobre

Prove Libere 1: 03:00-04:30 diretta Sky Sport F1 HD – 08:45 differita Rai Sport
Prove Libere 2: 07:00-08:30 diaretrta Sky Sport F1 HD – 11:45 differita Rai Sport

Sabato 7 Ottobre

Prove Libere 3: 05:00-06:00 diretta Sky Sport F1 HD -  09:15 differita Rai Sport
Qualifiche: 08:00 diretta Sky Sport F1 HD – 13:55 differita Rai 2

Domenica 8 Ottobre

GP del Giappone: 7:00 diretta Sky Sport F1 HD - 14:10 differita Rai 1

 

Le ultime news