Aggiornato al 23/09/2019 13:56:03

F1 GP ITALIA: LECLERC IN POLE A MONZA

Autore: Carlo Baffi

Le qualifiche del 90° G.P. d’Italia prendono il via su asfalto asciutta ed un tempo soleggiato. I tifosi ferraristi fanno subito sentire la loro presenza srotolando dagli spalti delle tribune poste sul rettilineo il grande striscione rosso col Cavallino. Parte la Q1 e le vetture  prendono la via della pista. Le due Ferrari sono le sole a montare gomme medie, a differenza degli altri che girano con le soft, comprese le Mercedes. Leclerc fa subito registrare il miglior crono con 1.20.126, seguito da Hulkenberg, Bottas, Hamilton, Ricciardo e Vettel. Manca solo Verstappen che appena entrato si vede costretto a rientrare per l’esposizione della bandiera rossa, complice la fermata in pista, sul lato interno del curvone, della Racing Point di Sergio Perez. Quando la sessione riparte, l’olandese è il primo a lanciarsi, ma via radio comunica al suo box:” no power”. Una doccia fredda per la Red Bull, che vedrà il suo pilota di punta partire ultimo. Gli altri eliminati sono Kubica, Russell, Perez e Grosjean.

La Q2 viene affrontata da tutti con le soft ed è ancora Leclerc ad essere il più veloce con 1.19.553, dietro di lui Hamilton con 1.19.706, poi Vettel (1.19.715), Ricciardo e Bottas. Quando manca poco allo scadere della sessione, ecco la zampata di Hamilton 1.19.464, che lo porta in testa. Buon giro anche per Raikkonen che arpiona sul filo di lana per soli 2 millesimi il decimo posto, eliminando così il suo compagno Giovinazzi. Restano fuori anche Magnussen, Kvyat, Norris e Gasly.

Il via della Q3 vede le Ferrari e le Mercedes entrare in pista davanti a tutti. Vettel, dopo un lungo in Prima variante, segna il miglior tempo in 1.19.457, ma viene freddato subito da Leclerc con 1.19.300 ed Hamilton con 1.19.346. Nel frattempo però Raikkonen finisce fuori alla Parabolica: inevitabile l’esposizione della bandiera rossa. La classifica vede quindi Leclerc leader, Hamilton, Bottas (classificato grazie ad un tempo ottenuto pochi secondi prima della neutralizzazione della sessione), Vettel, Ricciardo, Hulkenberg e Sainz. Solo a meno di due minuti dalla bandiera a scacchi, si ricomincia, ma ecco il colpo di scena. Nico Hulkenberg arriva lungo in prima variante procedendo lentamente. Al tedesco si accoda Stroll, causando così un ingorgo. Nessuno dei piloti se la sente di lanciarsi per paura di tirare la scia agli avversari e così ecco che le monoposto procedono piano; giusto per fare un paragone calcistico, si assiste alla classica melina in attesa del fischio finale.

Intanto il tempo scorre veloce e diventa sempre più reale il rischio di tagliare il traguardo con il semaforo rosso e la qualifica termini così. Timore che viene presto confermato. Insomma uno spettacolo poco edificante, soprattutto per gli spettatori che hanno pagato il biglietto. Leclerc intanto si gode la sua seconda pole di fila, dopo quella ottenuta in Belgio solo una settimana fa. Hamilton è dietro, poi Bottas e Vettel. A seguire Ricciardo, Hulkenberg, Sainz ed Albon. Lo spagnolo della McLaren è l’unico ad aver tagliato il traguardo prima della bandiera, ma non è comunque riuscito a migliorare il suo crono. Dunque un epilogo molto anomalo, che ha indotto la direzione gara a mettere sotto investigazione tutti i tempi. Intanto Leclerc intervistato sulla linea del traguardo, esprime in italiano la sua gioia davanti ai tanti tifosi, ma dicendosi anche dispiaciuto per il caos verificatosi nel finale. Ora si attende l’omologazione del risultato.

F1 GP Italia 2019 - Qualifiche

 

Pilota

Team

Q1

Q2

Q3

1

Charles Leclerc

Ferrari

1:20.126

1:19.553

1:19.307

2

Lewis Hamilton

Mercedes

1:20.272

1:19.464

1:19.346

3

Valtteri Bottas

Mercedes

1:20.156

1:20.018

1:19.354

4

Sebastian Vettel

Ferrari

1:20.378

1:19.715

1:19.457

5

Daniel Ricciardo

Renault

1:20.374

1:19.833

1:19.839

6

Nico Hulkenberg

Renault

1:20.155

1:20.275

1:20.049

7

Carlos Sainz

McLaren

1:20.413

1:20.202

1:20.455

8

Alexander Albon

Red Bull Racing

1:20.382

1:20.021

DNF

9

Lance Stroll

Racing Point Bwt

1:20.643

1:20.498

DNF

10

Kimi Raikkonen

Alfa Romeo Racing

1:20.634

1:20.515

DNF

11

Antonio Giovinazzi

Alfa Romeo Racing

1:20.657

1:20.517

 

12

Kevin Magnussen

Haas

1:20.616

1:20.615

 

13

Daniil Kvyat

Toro Rosso

1:20.723

1:20.630

 

14

Lando Norris

McLaren

1:20.646

1:21.068

 

15

Pierre Gasly

Toro Rosso

1:20.508

1:21.125

 

16

Romani Grosjean

Haas

1:20.784

 

 

17

Sergio Perez

Racing Point Bwt

1:21.291

 

 

18

Gorge Russell

Williams

1:21.800

 

 

19

Robert Kubica

Williams

1:22.356

 

 

NC

Max Verstappen

Red Bull Racing

DNF

 

 

Foto © Daniele Paglino

Le ultime news