Aggiornato al 24/05/2018 10:13:53
09/05/2018

F1 GP SPAGNA: ANTEPRIMA ED ORARI TV

Questo weekend, la Formula 1 arriva in Europa sbarcando al Montmelò per il GP di Spagna ed il weekend di Barcellona si preannuncia decisamente interessante, soprattutto dopo il GP dell’Azerbaijan che alla fine di una gara un po’ rocambolesca ha permesso a Lewis Hamilton di prendere la testa del campionato nonostante fino ad ora sia lui sia la Mercedes non abbiano certo brillato nel confronto con Vettel e la Ferrari.

Il campione britannico, che è in testa con 70 punti e con quattro di vantaggio sul ferrarista con 70 punti, si è “sbloccato” a Baku dove ha ottenuto la sua prima vittoria della stagione 2018 ma sia sia sia la Mercedes sono consapevoli che son finiti i tempi di predominio assoluto delle monoposto tedesche e che la concorrente SF71-H sembra nata decisamente bene.

Dal punto di vista prestazionale, la Ferrari ha iniziato alla grande con tre pole di fila per Sebastian Vettel e due doppiette in qualifica in Bahrain e Cina, ma in gara, un po’ per le safety car, un po’ per “la roulette” delle corse le prestazioni si sono più livellate e la Ferrari non è riuscita a concretizzare quanto promesso nonostante la presenza anche di un Raikkonen in forma.

In Spagna, come è ormai tradizione, arriveranno i primi veri aggiornamenti della stagione e questa volta sembra proprio che sia la Ferrari l’esempio da imitare ma il team del Cavallino deve riuscire a concretizzare le sue possibilità con Vettel alla ricerca del ritorno alla leadership della classifica. Dopo Baku, Hamilton, com’è sua natuta, vorrà di sicuro confermarsi con una vittoria ottenuta sul campo e non solo per i problemi degli avversari ed anche il suo compagno Bottas ha voglia di riscatto dopo i vari problemi e sfortune che gli sono costati due vittorie nelle ultime due gare.

Grande attesa anche per le Red Bull che, a parte la vittoria di Ricciardo in Cina non si sono ancora dimostrate all'altezza delle rivali con un avvio di campionato non particolarmente esaltante culminato con pasticciaccio di Baku quando i due piloti si sono eliminati con il tamponamento di Ricciardo ad un Verstappen deciso a non farsi superare. Finora Ricciardo si è dimostrato il più concreto mentre Verstappen sembra patire il confronto con l’australiano che in scadenza di contratto ha un’ulteriore stimolo a ben fare in ottica di mercato. E speriamo che il “cocco” del team si decida a crescere anche mentalmente.

Novità “spagnole” anche per gli altri team con la McLaren che dovrebbe presentare una MCL33 profondamente rivista, e la Force India, con un nuovo fondo. Giochi sempre aperti anche per la Renault che sembra andare sempre meglio e per la Haas, che fino ad ora non è riuscita a concretizzare il suo potenziale per errori di team e piloti. Speranze anche la Toro Rosso e una Sauber che negli ultimi GP sembra in crescita mentre la Williams sembra non aver risolto i suoi problemi di carico aerodinamico.

I team hanno preso parte ai test pre-stagione con temperature più basse e monoposto meno performanti e i livelli di usura e degrado dei pneumatici dovranno essere rivalutati anche a seguito dell’evoluzione della pista. Le nuove caratteristiche dell’asfalto hanno portato alla decisione di ridurre di 0,4 millimetri il battistrada dei pneumatici slick ma la modifica non avrà alcuna conseguenza sulle prestazioni, ma aiuterà a minimizzare il rischio di surriscaldamento. Dal punto di vista dei freni, per i tecnici Brembo il circuito è considerato tra quelli mediamente impegnativi, con la staccata più difficile posta al termine del rettilineo dei box.

"Il rifacimento dell’asfalto ha modificato alcune delle caratteristiche del tracciato di Montmeló. Per questa gara, così come in Francia e Gran Bretagna, abbiamo quindi deciso di ridurre di 0,4 millimetri il battistrada dei pneumatici slick, per diminuire il rischio di surriscaldamento” spiega Mario Isola della Pirelli. “Questa modifica non influirà in alcun modo sulle prestazioni dei pneumatici e sulla lunghezza degli stint in gara. Su questo circuito, i Team hanno già provato durante i test pre-stagione, ma ora le condizioni si presentano diverse: temperature più elevate, monoposto più veloci, oltre all’evoluzione dell’asfalto. Per la prima volta in Spagna portiamo i P Zero Red supersoft, due step più morbidi della mescola più tenera nominata nel 2017, la soft, in quanto tutte le mescole 2018 sono di uno step più morbide rispetto allo scorso anno".

Il GP Spagna 2018 in TV

Venerdì 11 Maggio 

Prove Libere 1: 11:00 - 12:30 diretta Sky Sport F1 HD
Prove Libere 2: 15:00 - 16:30 diretta Sky Sport F1 HD

Sabato 12 Maggio 

Prove Libere 3: 12:00 - 13:00 diretta Sky Sport F1 HD
Qualifiche: 15:00 diretta Sky Sport F1 HD – 20:00 differita TV8

Domenica 13 Maggio 

GP di Spagna: 15:10 diretta Sky Sport F1 HD - 21:00 differita TV8

Le ultime news