Aggiornato al 21/09/2018 08:08:43
31/08/2018

F1 GP ITALIA: DOPPIETTA FERRARI NELLE LIBERE 2

Autore: Carlo Baffi

Cielo coperto e pista asciutta per la seconda sessione di prove libere, che iniziano con uno schianto da brividi. Dopo soli due minuti, Marcus Ericsson mentre è lanciato sul rettilineo e si trova a 100 metri dalla prima variante, perde il controllo della sua Sauber e scarta improvvisamente verso sinistra. La vettura impatta contro le barriere e prosegue la sua folle corsa capottandosi per ben tre volte. Fortunatamente lo svedese è illeso a riprova della sicurezza raggiunta dalle monoposto di nuova generazione. La bandiera rossa viene immediatamente esposta al fine consentire il recupero della scocca gravemente incidentata e permettere ai commissari di pulire la pista dai detriti. Visibilmente scosso Ericsson torna nel paddock coi propri mezzi, ad ulteriore riprova delle sue buone condizioni fisiche.

La sessione riprende dopo circa venti minuti con tutti i grossi calibri sul tracciato. Dopo mezz’ora le due Ferrari sono al comando, con Vettel 1’21”716 che precede Raikkonen a +0.157.Seguono Hamilton, Bottas, Grosjean e Verstappen. Nel frattempo Leclerc è stato richiamato precauzionalmente via radio ai box, per via di un difetto al DRS che non riusciva chiudersi. Probabilmente si tratta della stessa avaria che avrebbe provocato il botto del compagno Ericsson.

Dopo 52’ Hamilton migliora la sua performance e si porta alle spalle di Vettel (+0,138). Ma la replica di Raikkonen non si fa attendere a lungo e “Iceman” gela tutti con 1’21”375, che lo parta al comando. L’inglese però non ci sta e scavalca momentaneamente Vettel, che però affonda il colpo e si riprende la leadership fermando le lancette su 1’21”105. Un acuto salutato dall’entusiasmo dei tifosi che sulle tribune del rettilineo d’arrivo sventolano tre enormi striscioni rossi con il Cavallino Rampante. Un entusiasmo che però viene momentaneamente smorzato da un testa coda del tedesco che finisce in sabbia  alla Parabolica appoggiandosi alle barriere col posteriore. Un’uscita innocua, dato che il quattro volte iridato che riparte tornando ai box.

A 20 minuti dal termine, la classifica vede al comando Vettel, poi Raikkonen, Hamilton, Bottas, Verstappen e Ricciardo. Una situazione destinata a restare invariata con i piloti ormai impegnati a testare le vetture sul long run e non in prospettiva del giro secco.

La bandiera a scacchi saluta le migliori prestazioni delle Ferrari di Vettel Raikkonen, che guidano davanti alle Mercedes di Hamilton e Bottas. Poi le Red Bull di Verstappen e Ricciardo e le Power Point Force India di Ocon e Perez. Un risultato finale che non rappresenta certo una sorpresa e che potrebbe trovare una conferma sia in qualifica, che in gara.

Nelle foto, Sebstian Vettel, Kimi Raikkonen e Lewis Hamilton (© Daniele Paglino / Paddock). In basso, la galleria fotografica del venerdì (© Massimo Campi / Paddock)

F1 GP d’Italia 2018 – Prove libere 2

 

Pilota

Team

Tempo

Distacco

Giri

1

Sebastian Vettel

Ferrari

1:21.105

-

27

2

Kimi Raikkonen

Ferrari

1:21.375

+0.270

31

3

Lewis Hamilton

Mercedes

1:21.392

+0.287

31

4

Valtteri Bottas

Mercedes

1:21.803

+0.698

35

5

Max Verstappen

Red Bull Racing

1:22.154

+1.049

28

6

Daniel Ricciardo

Red Bull Racing

1:22.296

+1.191

28

7

Esteban Ocon

Force India

1:22.930

+1.825

30

8

Sergio Perez

Force India

1:22.942

+1.837

32

9

Charles Leclerc

Sauber

1:22.965

+1.860

20

10

Nico Hulkenberg

Renault

1:23.063

+1.958

30

11

Romain Grosjean

Haas

1:23.077

+1.972

31

12

Carlos Sainz

Renault

1:23.193

+2.088

32

13

Kevin Magnussen

Haas

1:23.233

+2.128

28

14

Pierre Gasly

Toro Rosso

1:23.402

+2.297

34

15

Sergey Sirotkin

Williams

1:23.514

+2.409

28

16

Brendon Hartley

Toro Rosso

1:23.531

+2.426

16

17

Lance Stroll

Williams

1:23.566

+2.461

29

18

Fernando Alonso

McLaren

1:23.741

+2.636

23

19

Stoffel Vandoorne

McLaren

1:24.084

+2.979

30

20

Marcus Ericsson

Sauber

 

 

2

F1_GP_Italia_2018_Venerdi_MC


Le ultime news