Aggiornato al 08/08/2020 11:30:11
28/06/2015

F2 TROPHY: LONGHI E ZANASI PROTAGONISTI A IMOLA

Otto mesi dopo l’ultimo successo di Monza, il campione in carica della F2 Italian Trophy torna nuovamente sul gradino più altro del podio dominando gara 1 ad Imola. Dopo aver scavalcato Zanasi e Veronesi alla partenza, Longhi (nella foto) ha subito fatto il vuoto nel corso della prima tornata, tanto da giungere in solitaria sotto la bandiera a scacchi. Alle sue spalle Marco Zanasi che, nonostante un errore allo spegnimento dei semafori che lo faceva scivolare al quarto posto, riusciva a risalire la classifica, chiudendo davanti a Enrico Milani., protagonista di una bella lotta per la terza piazza insieme a Pellegrini e Lattanzi. Sfortunato invece Bracalente, uscito di scena per problemi tecnici nel momento in cui era in corsa per il podio. Stessa sorte è toccata a Pierluigi Veronesi, out quando era in seconda posizione.  Nella top ten si inserisce Giorgio Venica, mentre nono Paolo Viero, autore di una strepitosa rimonta dopo essere scattato dal fondo della griglia. 

In Gara 2 Piero Longhi replica la partenza della mattina, prendendo dopo nemmeno tre tornate la leadership della corsa. Dalle retrovie risale Marco Zanasi che giunge a soli due secondi dal leader. L’entrata in pista della Safety Car, causata dall’uscita di pista di Rasero, permette all’alfiere Tomcat di annullare il gap e e conquistare il primo postro alla ripartenza. Nonostante i tentativi di attacco di Longhi, il pilota emiliani chiude tutti i varchi, conquistando il quinto successo stagionale.

Sul podio di Imola fa festa anche Bernardo Pellegrini, determinato nel tenere alle proprie spalle Pierluigi Veronesi, al termine di un testa a testa sul filo dei decimi. Quinto il friulano Giorgio Venica, seguito da Alessandro Bracalente, Gianpaolo Lattanzi ed Enrico Milani, terzo al mattino. Sfortunato Viero, uscito di scena a metà gara, mentre Renato Papaleo non è riuscito ad essere al via per i danni riportati in Gara 1 alla Dallara F312.