Aggiornato al 14/12/2018 06:54:45
21/07/2018

FERRARI CHALLENGE: NIELSEN E HURNI I VINCITORI DELLE GARE 1 A BRNO

Il Trofeo Pirelli ha aperto la prima giornata di gare del Ferrari Challenge a Brno ed ha visto la fuga al via del poleman Nicklas Nielsen che si è avvantaggiato del duello che ha ingaggiato a lungo il debuttante Sean Hudpseth (Formula Racing) e Bjorn Grossmann (Octane 126). Verso metà gara è poi arrivata una penalizzazione per pilota tedesco (partenza anticipata) che ha spalancato le porte alla tripletta di Formula Racing che, oltre a Nielsen e Hudspeth ha piazzato sul podio anche Jens Liebhauser. Grossmann si è dovuto accontentare del quarto posto davanti ad Alessandro Vezzoni (Rossocorsa-Pellin Racing).

Nel Pirelli Am, penalizzato per partenza anticipata anche Jan Danis che era stato bravissimo a sfruttare la pole position per avvantaggiarsi su tutti i rivali. Sfortunatamente dopo il drive-through è precipitato nelle retrovie dando poi vita a una rimonta entusiasmante che l’ha riportato sul podio, al secondo posto, dopo avere superato sia Martin Nelson (Scuderia Autoropa) che Fabienne Wohlwend (Octane 126). Il successo, il quinto stagionale, è andato a Chris Froggatt che allunga ulteriormente in classifica.

La gara della Coppa Shell si è decisa in partenza, quando Christophe Hurni alla prima curva è riuscito a superare Manuela Gostner (Ineco-MP Racing), autrice della pole position. In seconda fila la sorella Corinna si è invece complicata la corsa da sola anticipando la partenza e finendo per essere penalizzata con un drive-through. Erich Prinoth poco dopo ha superato Eric Cheung (Formula Racing) e si è preso la terza posizione. Per tutta la gara Manuela Gostner ha tenuto sotto pressione Hurni che però non ha sbagliato nulla passando sul traguardo con poco meno di un secondo di vantaggio. Per lo svizzero si tratta della seconda vittoria del 2018, la Gostner festeggia invece la seconda piazza d’onore dell’anno mentre Prinoth torna su un podio che mancava da Silverstone. Cheung, quarto, resta in vetta al campionato.

In Coppa Shell Am, Alexander Nussbaumer, partito dalla pole position, si è immediatamente avvantaggiato su tutti i rivali lasciando il secondo posto a Murat Cuhadaroglu (Kessel Racing). Ingvar Mattsson (Scuderia Autoropa), leader di campionato, è stato obbligato a una gara tutta in rimonta con brivido finale. Nel corso dell’ultimo giro, infatti, Dusan Palcr, che era appena stato superato da Mattsson, ha provato a riprendersi la posizione sul podio ma ha finito per colpire la vettura dello svedese e finire di conseguenza a sua volta fuori pista. Mattsson ha però ripreso immediatamente conquistando l’ennesimo podio del 2018.

Le ultime news