Aggiornato al 20/09/2020 15:41:16
19/09/2011

ITALIANO CROSS COUNTRY: A CODECĄ IL BAJA COLLLLIINE METALLLLIIFERE

Il  Baja Colline Metallifere si è risolto con una sfida avvincente a tre tra Andrea Lolli, Giovanni Manfrinato e Lorenzo Codecà, sul filo dei secondi per buona parte della gara. Strada facendo, ha però perso due dei maggiori protagonisti, Lolli per rottura del cambio e Manfrinato per uscita di strada, ed è terminata con la vittoria di Codecà e Fedullo.

 

La prima frazione di gara ha visto i vincitori classificarsi alle spalle di 29” rispetto Manfrinato e Barone, primi con la Renault Megane Proto, che poi hanno capottato nel corso dei primi chilometri della prima prova della seconda tappa.

 

Con il prematuro stop di Lolli e di Manfrinato, Codecà non ha dovuto far altro che mettersi al comando e tenere a distanza di sicurezza un Petrucci che, con il Grand Vitara 1.9 DDiS, ha terminato al secondo posto assoluto e vincitore tra i T2 e nel Suzuki Challenge.

Il Campionato tricolore così festeggia la vittoria della Suzuki nella classifica costruttori

Terzo assoluto, secondo del T2 e contemporaneamente del monomarca Suzuki, si è

piazzato Massimo Mancusi che con il secondo Grand Vitara 1.9 DDiS del team Poillucci, ed

insieme a Gianluca Sbaraglia non è mai riuscito a entrare nel vivo della lotta per il vertice

assoluto. Quarti, Armando Accadia e Cristian Darchi con la Suzuki Grand Vitara 1.9 DDiS autori un’ottima prova, soprattutto nella prima tappa..

Elvis Borsoi e Roberto Briani chiudono vittoriosamente la mini maratona in provincia di

Grosseto aggiudicandosi la gara del TH con il Mitsubishi Pajero 3.2 DiD. Il friulano torna in

testa alla graduatoria assoluta del TH, mentre Mirko Bertoni passa torna in seconda

posizione per alcuni inconvenienti che lo costringono a tagliare il traguardo lontano dal

vertice di categoria.

 

Classifica dopo sei settori selettivi:

1. Codecà-Fedullo (Suzuki Grand Vitara 3.6 V6 T1) in 2h17’57”;

2. Petrucci-Manfredini (Suzuki Grand Vitara 1.9 DDiS T2) a 3’13”;

3. Mancusi-Sbaraglia (Suzuki Grand Vitara 1.9 DDiS T2) a 8’13”;

4. Accadia-Darchi (Suzuki Grand Vitara 1.9 DDiS T2) a 9’17”;

5. Emanuele-Emanuele (Suzuki Grand Vitara 1.9 DDiS T2) a 20’10”.

 

 

Nella foto, la premiazione dei vincitori