Aggiornato al 19/11/2017 18:57:51
14/07/2017

L’ITALIANO GT AL MUGELLO

L’autodromo del Mugello è in questo fine settimana il palcoscenico del 4° appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo che vedrà i 32 equipaggi delle cinque classi scendere in pista insieme in due sole gare.

Nella Super GT3 da battere saranno le Ferrari 488, reduci dalla doppia vittoria di Monza, di Stefano Gai (Black Bull Swisse Racing), leader della classifica, e di Malucelli-Cheever (Scuderia Baldini 27), che inseguono a cinque lunghezze. Il portacolori del Black Bull Swisse Racing sia a Misano che a Monza ha corso da solo per l’indisponibilità del suo coequipier Venturi, e ad oggi il team è in attesa di verificare la partecipazione alle due gare del pilota emiliano.

Novità, invece, sulla 488  dell’Easy Race che vedrà la presenza di Marco Cioci in sostituzione del brasiliano Jaime Melo, fermo per problemi familiari. Il forte pilota romano, reduce dal secondo posto nella classe GTE-Am alla recente 24 Ore di Le Mans, farà coppia con Niccolò Schirò, ottimo terzo nelle due gare di Monza.

Le Rosse di Maranello, però, dovranno vedersela con le Lamborghini Huracan, dominatrici delle due gare di Misano, che inseguono in classifica. Frassineti-Beretta (Ombra Racing) e Agostini-Zampieri (Antonelli Motorsport), infatti, sfruttando anche l’assenza dell’ handicap tempo, sul saliscendi toscano saranno i rivali più accreditati per il gradino più alto del podio, ma particolare attenzione dovrà essere riposta anche sull’Audi R8 LMS di Treluyer-Ghirelli che a Monza hanno sfiorato la vittoria concludendo il week end lombardo con due ottimi secondi posti.  

Tra gli equipaggi non professionisti prosegue il dominio di Comandini-Cerqui al volante della BMW M6 GT3 che arrivano al Mugello come favoriti, ma pronti a salire sul gradino più alto del podio sono anche Veglia-Valente (Lamborghini Huracan-Antonelli Motorsport), Cassarà-Gentili (Lamborghini Huracan-Ombra Racing) e il giapponese Motoaki Ishikawa (Ferrari 488-AF Corse).

New entry, infine, nel Petri Corse Motorsport che farà salire sulla Lamborghini Huracan il romano Andrea Palma in coppia con l’israeliano Bar Baruch.

In GT3 sarà ancora un duello Porsche-Ferrari-Corvette con la classifica che vede al comando il duo dell’Ebimotors, Venerosi-Baccani, davanti alle due 458 Italia di La Mazza-Magli (Easy Race) e di Nicola Benucci (MP1 Corse), che per l’occasione sarà di nuovo in coppia con Simone Niboli, mentre più staccati sono Colajanni-Del Castello con la Z06R dell’Erreci Proracing.  

Nella Super GT Cup il duello sarà tutto in casa del Vincenzo Sospiri con Vainio-Tujula, Liang Ja-Ortiz e Cazzaniga-D’Amico, racchiusi in quattordici punti al vertice della classifica generale, che si daranno battaglia per il gradino più alto del podio, ma nella lotta potranno inserirsi anche i tre equipaggi dell’Antonelli Motorsport Matteo Desideri, Takashi-Basz e Perolini-Sartori, Mauro Trentin (Petri Corse Motorsport) oltre ai portacolori dell’Imperiale Racing Benvenuti-Demarchi e Alessandro Bonacini che dividerà l’abitacolo con la new entry Nicola Pastorelli. Nella GT Cup si sfideranno le due Porsche 997 del leader di classe, Eugenio Pisani (Siliprandi Racing), che sarà in coppia con Walter Palazzo, e di La Mazza-Nicolosi (Ebimotors.

Nuovi arrivi anche nella classe entry level GTS, dove spiccano la seconda Porsche Cayman dell’Ebimotors per Maino-Arrigosi e quella del Kinetic Racing per Spiridinov-Veronesi.  Dall’alto dei suoi 79 punti è Luca Magnoni (Ginetta G55-Nova Race) a condurre la classifica, ma sono solo sette le lunghezze di vantaggio su Sabino De Castro (Porsche Cayman-Ebimotors) e dodici su Nicola Neri,  che al Mugello dividerà l’abitacolo della Cayman del Kinetic Racing con Mauro Pizzola. Completano l’elenco degli iscritti alla classe GTS Marchetti-Carboni, con la seconda Ginetta G55 della Nova Race.

 

Le ultime news