Aggiornato al 14/11/2019 15:41:48
30/10/2019

LA FERRARI 488 EVO 2020

Ha fatto capolino nelle Finali Mondiali Ferrari al Mugello la nuova versione della 488 GT3, la EVO 2020 che parteciperà ai principali campionati internazionali GT il prossimo anno. Il nuovo pacchetto Evo nasce dalla volontà della Ferrari di affinare ulteriormente alcuni aspetti di una delle vetture di maggior successo nella storia del marchio. Questo risultato è stato ottenuto utilizzando concetti innovativi derivanti dall'esperienza e del feedback dei team clienti.

Gli ingegneri hanno affinato l'aerodinamica della 488 GT3 Evo 2020 per aumentare la stabilità della vettura, con un contributo significativo del nuovo design dell'avantreno. Oltre 18.000 ore di calcoli e simulazioni CFD, seguite da prove in galleria del vento, hanno portato alla progettazione di un nuovo paraurti con una sezione frontale più piccola sotto i fari. Questo ha permesso di generare maggiore deportanza, rendendo la vettura più stabile senza modificare il bilanciamento aerodinamico grazie anche alla rotazione delle alette all'interno dello splitter. Lo sviluppo aerodinamico si è esteso anche ad altre zone della parte anteriore della 488 GT3: le prese d'aria sui parafanghi superiori sono più grandi e la parte anteriore della portiera è ora più affusolata per canalizzare in modo più efficiente i flussi laterali. Anche le prese d'aria dell'ala posteriore sono state completamente ridisegnate.

La dinamica del veicolo della 488 GT3 è stata la chiave del suo successo, e questo aspetto è stato ulteriormente migliorato nella nuova 488 GT3 Evo 2020. Il passo è più lungo, come nella 488 GTE, per ottimizzare l'uso dei pneumatici, ridurre l'usura e facilitare la conversione da GT3 a GTE. Gli ingegneri si sono inoltre concentrati sulla riduzione del peso della vettura, con il risultato che è possibile utilizzare più zavorra per raggiungere il peso minimo imposto dal Balance of Performance, abbassando così il baricentro. Inoltre sono stati ottimizzati tutti i comandi dinamici del veicolo, compresi il controllo di trazione e l'ABS.

Non sono state apportate migliorie al motore, un V8 bicilindrico con un angolo di 90 gradi tra le bancate dei cilindri, né sono stati modificati i componenti. Tuttavia, beneficia di un nuovo sistema di gestione del motore che migliora l'affidabilità e garantisce un'erogazione della coppia più fluida e precisa.

Per quanto riguarda l’abitacolo, la 488 GT3 Evo 2020 debutta con un nuovo sedile che soddisfa le nuove norme di sicurezza FIA. Sviluppato in collaborazione con Sabelt sia per la GT3 che per la GTE, non solo è più rigido e robusto, ma è anche più leggero di 2,4 kg con nuove cinture e una nuova fibbia.

I nuovi componenti e i miglioramenti introdotti nella versione 2020 della 488 GT3 Evo sono disponibili anche come kit di aggiornamento per le auto esistenti.

Le ultime news