Aggiornato al 14/04/2021 15:42:20
02/12/2020

LA MERCEDES AL VIA SENZA CAMPIONE DEL MONDO

Autore: Luca Brida
La Mercedes ha scelto: sarà George Russell a sostituire Lewis Hamilton nel GP di Sakhir.
Si tratta del terzo campione della Formula 2 / GP2 a salire sulla freccia d’argento dopo Nico Rosberg e lo stesso Hamilton. 
Un’opportunità enorme per il giovane britannico, che dopo due stagioni a lottare nelle retrovie con la Williams, per una domenica potrà mostrare il suo valore con la vettura più forte.
Un potenziale incubo per Valtteri Bottas, che non potrà farsi battere dal debuttante inglese.

INCREDIBILE MA VERO!

Oltre alla prima volta di Russell, sulla pista di Sakhir ci sarà anche una curiosa prima volta per la Mercedes.
Le frecce d’argento si presenteranno al via senza un campione del mondo!
Incredibile, ma vero. La Mercedes nei suoi anni in Formula 1 come team ufficiale, ha sempre disputato un Gran Premio potendo contare su un campione del mondo.

FANGIO, SCHUMACHER ED HAMILTON

Il debutto dei tedeschi nella massima serie avvenne il 4 luglio del 1954 al Gran Premio di Francia. La Mercedes per quella prima stagione puntò su Juan Manuel Fangio , già campione del mondo nel 1951 con l’Alfa Romeo.
Fu una annata trionfale per la casa tedesca che vinse con l’argentino il titolo iridato, replicando il successo anche nel 1955.
Dopo il dramma di Le Mans, la Mercedes come è noto non disputerà più una stagione come team ufficiale fino al ritorno nel 2010.

In quell’anno ad affiancare Nico Rosberg arrivò Michael Schumacher, già sette volte campione del mondo.

Tre anni non semplici che portarono al ritiro definitivo del kaiser nel 2012 e che venne sostituito l’anno seguente da Lewis Hamilton, campione del mondo nel 2008 con la McLaren.

COPPIA INEDITA

Domenica 6 dicembre per la prima volta dunque la Mercedes schiererà al via due piloti che non hanno vinto il titolo iridato: Valtteri Bottas e George Russell.
Piccole curiosità in una stagione che certamente verrà già ricordata per le tante anomalie che l’hanno contraddistinta.