Aggiornato al 22/09/2021 10:50:28

LAMBORGHINI SUPER TROFEO: DOPPIETTA DEL BONALDI MOTORSPORT

Anche nella gara di Spa, quarto appuntamento del Lamborghini Super Trofeo Europa, condizionato in parte dalla pioggia e dall’incidente in gara due tra Fredrik Blomstedt e Lucas Maron, che ha coinvolto anche commissari della postazione di percorso, con l’esposizione della bandiera rossa, i team italiani l’hanno fatta da protagonisti, con la doppietta del team Bonaldi Motorsport, primo in gara 1 con James Pull e Kelvin Snoeks (nella foto), e con lo stesso Blomstedt, la classifica è stata stilata sul giro precedente l’incidente, assieme a Patrick Kujala. In testa alla classifica dopo la doppia gara di Spa è l’Imperiale Racing con Vito Postiglione e Karol Basz

Nella PRO-AM successo di Simon Larsson e Dennis Lind, il quale aveva piazzato in pole la vettura del team Target Racing. Ancora una vittoria nella classe AM per Andrej Lewandowski e August MacBeth (VS Racing) e doppio centro anche per Joseph Collado (AGS Events) nella Lamborghini Cup.

Buone anche le prestazioni del Team Iron Lynx Motorsport quest’anno al debutto nel Trofeo Europa. In Belgio la coppia Bontempelli-Zonzini (in basso) ha conquistato un secondo e un terzo posto nella Pro Am. Colombo-Linossi penalizzati da alcune situazioni di gara devono accontentarsi dell’ottavo e nono posto nonostante gli ottimi tempi sul giro. Nella prima gara di venerdì le due Huracán del team Iron Lynx Motorsport Lab hanno vissuto due situazioni opposte. Stefano Colombo è partito molto determinato per cercare di guadagnare secondi preziosi ma un leggero contatto nelle prime tornate ha danneggiato un pneumatico ed è stata necessaria una sosta ai box per la sostituzione. Con questo handicap Francesca Linossi, salita al volante nella seconda frazione della corsa, ha chiuso al nono posto. Sulla #34 (foto sopra) è invece partito Lorenzo Bontempelli che, bloccato nei primi giri dalla vettura che lo precedeva ha presto perso il contratto con i primi. Appena riuscito a passare l'avversario, Lorenzo ha iniziato a girare con il passo dei migliori e haconsegnato la vettura ad Emanuele Zonzini non lontana dai primi. Salito al volante, Emanuele ha iniziato subito una rapida rimonta che sembrava destinata a portarlo in pochissimi giri al comando della gara. Purtroppo l'ingresso della safety car, rimasta in pista per oltre 15 minuti, ha azzerato le possibilità di conquistare una meritata vittoria. Zonzini è riuscito almeno a conquistare un posto sul podio proprio nelle ultime curve, dopo che la safety car aveva lasciato pista libera ai piloti solo all'inizio dell'ultimo giro.

Dopo tre giorni di caldo e sole, sabato Spa si è fatta riconoscere, sorprendendo tutti con uno scroscio d'acqua al momento della partenza del giro di ricognizione. Nella lotteria dei pneumatici la squadra, come tante altre, ha deciso di far partire una vettura con le rain e l’altra con le slick. Dopo un paio di giri le variabili condizioni climatiche delle Ardenne hanno modificato ancora una volta il meteo e l’arrivo del sole ha portato la pista ad asciugarsi molto rapidamente. Francesca Linossi  è stata quindi costretta a rientrare immediatamente all'apertura della corsia box per la finestra del cambio pilota, perdendo tempo prezioso per montare le gomme slick. Penalizzato da questo ritardo, Stefano Colombo non è riuscito a rimontare oltre l’ottavo posto. Con una buona strategia e un passo sempre a livello dei migliori la coppia dell’Huracán numero 34 è stata invece a ridosso del podio per tutta la gara; Emanuele ha controllato gli altri piloti Pro nelle prime fasi, poi, salito Lorenzo al volante, la #34 ha iniziato a rimontare sugli altri piloti Am. Purtroppo la rincorsa si è fermata ad un soffio dalla prima posizione a causa di un terrificante incidente che ha lasciato tutti con il fiato sospeso e costretto la direzione gara all'interruzione immediata con bandiera rossa per rendere possibile l’intervento in pista dei mezzi di soccorso. Fortunatamente il brutto contatto si è risolto con meno danni alle persone di quello che inizialmente sembrava, e questa è la cosa più importante; per il Team Iron Lynx ha purtroppo significato dire addio ad una vittoria quasi certa della coppia Zonzini-Bontempelli.

Adesso una breve pausa estiva prima di ripartire con la massima concentrazione alle gare del Nürburgring in programma il 14-16 settembre. Per Colombo-Linossi un’importante opportunità per tornare a lottare per il podio, mentre per Bontempelli Zonzini una sfida importante per la rincorsa al titolo a tre appuntamenti dalla fine.

Le ultime news