Aggiornato al 17/10/2019 15:23:32
23/09/2019

MONZA HISTORIC: SPETTACOLO DOC

Una festa per oltre 300 vetture storiche che hanno corso le più prestigiose gare di motorsport del passato, questo è stato il weekend Monza Historic organizzato da Peter Auto al Monza Eni Circuit con nove differenti campionati in pista.

Sono state tre Lola T70Mk III (Proto 1) a monopolizzare i primi tre posti della gara Classic Endurance Racing categoria 1 che comprende GT e prototipi tra il 1966 e il 1974. Primi Lopez-Helary su un modello del 1969, secondo Seiler sul prototipo del 1968 e infine Sleep-Montgomery su quello del 1967. Per la categoria 2, con vetture tra il 1972 e i 1981, sul podio il vincitore Yves Scemana su Toj SC 304 (1976), Fletcher con Chevron B26 (1974) secondo e infine Guenat sempre su Toj SC 303 (1978).

La serie Endurance Racing Legends con GT e prototipi dal 1994 al 2000 ha premiato in gara-1 Shaun Lynn su Bentley Speed 8 (Proto B) del 2003. Secondi Lecourt-Narac su Ferrari 333 SP (Proto A) del 1996. In gara-2 hanno avuto la meglioLendoudis-Aguas con Aston Martin DBR9 del 2007 davanti a Moulin su Saleen S7-R del 2004. Terzo in entrambe le gare Lips su Chevrolet Corvette Z06R del 2010.

Il The Greatest’sTrophy è il campionato con le auto storiche più rare e costose del parterre Peter Auto. Nelle due gare del weekend, sul primo gradino del podio è salito Guillermo Fierro al volante di una Maserati T61 del 1960. Secondo, Carlo Vogele su Ferrari 330 GTO del 1963 e terzo Mr John of B con una Porsche 906 del 1966.

Nella prima gara riservata ai prototipi Group C ha tagliato per prima il traguardo la Gebhardt C91 del 1991 condotta da Michael Lyons, seguita dalla Peugeot 905 EV1B del 1993 di Guenat e la Porsche 962C del 1990 di Vercoutere-Kelleners. In gara 2 ha primeggiato Kriton Lendoudis al volante di una Mercedes Benz C11 del 1989.

La Nissan R90 CK del 1990 guidata da France-Narac è invece il prototipo che ha raggiunto la velocità maggiore nel weekend, toccando 306.3 km/h. In gara era presente anche uno dei tre esemplari esistenti al mondo della Jaguar XJR-14 del 1991 con un motore F1 V8 Ford; sul suo sedile c’era Eric Helary, due volte vincitore della 24 Ore di Le Mans.

Primo e terzo classificato nell’unica gara della Heritage Touring Cup sono state due BMW 3.0 CLAS del 1975. Al volante della prima Erlich, terza la coppia Firmenich-Moser. Al secondo posto, Poron con una Ford Mustang GT Pinepac del 1984.

Le gare di Formula Junior e Historic F3 hanno assegnato la Coppa Geki Russo a Monza. Pierre Tonetti su Brabham BT6 (1963) primo in gara-1. Gelmini su Branca FJ (1963) e Kubota su Lotus 20/22 (1961) sono rispettivamente secondo e terzo. Nella seconda competizione, sotto la bandiera a scacchi sono transitati nell’ordine Gelmini, Timms su Chevron B15 (1969) e Roach su Alexis Mk4 (1962).

Guarda tutte le foto del Monza Historic

2019_Monza Historic_1_MC


Le ultime news