Aggiornato al 19/07/2018 07:32:05
09/04/2018

NOVECENTOUNDICI RACE: MOPONOPOLIO DI MERENDINO E GUTTADAURO

Nella prima gara della Novecentoundici al Mugello, la cavalcata trionfale di Riccardo De Bellis (Porsche 991 GT3 Cup) finisce a poche centinaia di metri dalla bandiera a scacchi con il pilota della ZRS Motorsport che vede sfumare la vittoria dopo una prova condotta sempre in testa per la rottura di un semiasse. A gioire in Gara 1 è così Giuseppe Guttadauro sulla simile Porsche della Duell Race. Con lui sul podio uno scatenato Loris Ruggi (Porsche 997 GT3 Cup) capace anche di mettersi in scia di De Bellis nelle prime tornate, dopo una partenza davvero efficace, e Alessandro Mazzolini anche lui su una 997 trofeo. In una gara movimentata da molti duelli, nota di merito per Stefano Zonin (Porsche 997 GT3 Cup). Il pilota della Krypton Motorsport prende il via dai box per una incomprensione col muretto e riesce a riportarsi fino ai piedi del podio avendo la meglio su Gianfranco Bronzini (Porsche 991 GT3 Cup).

Servono poche curve ad Andrea Sapino (subentrato a Nicola Sarcinelli) e a Riccardo De Bellis per portarsi in seconda e terza posizione dietro a Michele Merendino che si è alternato al volante con Giuseppe Guttadauro ed è partito dalla pole. Merendino però è abile ad amministrare i pochi metri di vantaggio su Sapino che dalla sua non prova mai un vero affondo. Con De Bellis saldamente in terza piazza, molto bello anche il duello fra le simili vetture di Mazzolini e Zonin col primo a prevalere. A porre anticipatamente fine alla gara la rossa sventolata dopo due giri di Safety Car per l’uscita di pista, senza conseguenze per il pilota, di Hafner alla Biondetti 2. Doppietta di Panzacchi in classe GT E.

Le ultime news