Aggiornato al 19/11/2017 18:41:56
02/11/2017

PEUGEOT PRONTA PER LA SFIDA ALLA DAKAR 2018

Mancano poco più di due mesi alla Dakar 2018, che si correrà in Sud America dal 6 al 20 gennaio 2018. Il percorso ufficiale della Dakar 2018 che sarà svelato dall’organizzatore – A.S.O. – il prossimo 22 novembre, è un periplo di circa 10 000 chilometri attraverso il Perù, la Bolivia e l’Argentina. In programma 15 tappe, terreni variegati composti da dune, valichi andini, alte vette e paesaggi desertici, e condizioni meteorologiche estreme. Peugeot Total che ha conquistato i primi tre posti sul podio della Dakar 2017, sarà presente con i quattro moschettieri del Dream Team Stéphane Peterhansel/Jean Paul Cottret, Sébastien Loeb/Daniel Elena, Carlos Sainz/Lucas Cruz e Cyril Despres/David Castera, tutti al volante  volante della nuovissima leonessa da corsa, la Peugeot 3008DKR Maxi. Insieme i quattro piloti possono vantare, sulle 2 o sulle 4 ruote, 19 vittorie assolute e 148 vittorie di tappa, e sono la formazione più titolata.

Nei giorni scorsi il team ha completato la settima e ultima sessione di prove in Marocco. Tutti i 4 piloti e copiloti hanno partecipato attivamente al programma di prove, che ha permesso alla Peugeot 3008DKR Maxi di percorrere più di 18.000 chilometri quest’anno in Marocco, in Portogallo ed in Francia.

L’architettura di base della nuova Peugeot 3008DKR Maxi riprende concettualmente quella del SUV Peugeot 3008 di serie, eletto ‘Auto dell’Anno 2017’: la versione da gara adotta però un motore 3 litri bi-turbo diesel e 2 ruote motrici. La modifica più visibile rispetto alla precedente 3008DKR riguarda le carreggiate, allargate di 20cm, allo scopo di migliorare ulteriormente la stabilità. Le sospensioni sono state rielaborate per rendere la vettura più facile da guidare, anche se il peso minimo imposto alla Peugeot dal nuovo regolamento tecnico è stato aumentato, mentre le vetture degli avversari sono state alleggerite e godono di una maggiore libertà in altri ambiti

“Finora le modifiche che abbiamo apportato alla 3008DKR Maxi si sono rivelate efficaci, ma la Dakar è sempre un viaggio verso l’ignoto, non foss’altro che per la diversità dei terreni e le difficoltà insite nel suo DNA” dichiara Bruno Famin, Direttore di Peugeot Sport. “Inoltre, abbiamo avuto una nuova dimostrazione della piena forma dei nostri avversari, nel recente Rally del Marocco. Detto questo, gli ingegneri di Peugeot Sport non hanno smesso di lavorare da quando abbiamo tagliato il traguardo della Dakar 2017 e desidero sottolineare lo straordinario spirito di squadra che regna nel team. Questa sarà la nostra ultima partecipazione alla Dakar e quindi vorremmo concludere questo programma stimolante con un risultato positivo. Ma, come dico sempre, non bisogna dare mai nulla per scontato. La cosa più difficile, quando hai vinto, è ripetere la vittoria!”

“Sono molto soddisfatto della velocità con cui ci siamo adattati a questa disciplina, anche se avremmo bisogno di una maggiore regolarità per potere trasformare tutto ciò in una vittoria” commenta Sébastien Loeb. “Durante tutto l’anno scorso – in occasione della Dakar 2017, del Silk Way Rally e del Rally del Marocco – abbiamo dimostrato che eravamo tra i migliori e che siamo vicini al nostro obiettivo. Detto questo, abbiamo al nostro attivo solo 6 rally-raid ed abbiamo necessariamente un po’ meno esperienza degli altri. Gli ingegneri di Peugeot Sport hanno spinto i limiti ancora più in là con la nuova 3008DKR Maxi e poterla guidare è un vero piacere e mi sento davvero sicuro per poterla spingere al massimo. Ha avuto degli sviluppi, ma anche io e Daniel abbiamo fatto progressi, sotto tutti i punti di vista. La Dakar è, per definizione, imprevedibile e ce la metteremo tutta per vincerla quest’anno”.

CHIUDI X   
Le ultime news