Aggiornato al 05/06/2020 17:54:04
12/02/2020

PROMESSE DA MANTENERE

Periodo di premiazioni e riconoscimenti per i nostri piloti radunati lo scorso week-end a Monza dall'ACI per la tradizionale tornata riservata ai campioni e ai protagonisti del 2019. Per Andrea Cola, il ventenne romano campione italiano F2000 e primo nel Trofeo ACI Sport, che già era stato a Vienna  per festeggia il titolo, il terzo consecutivo nell'AMF F3 Cup austriaca, e a Hockenheim per un test premio dell'Adac Tedesco con la Lamborghini Huracan GT del team Konrad, arriva anche la designazione come “migliore promessa dell'automobilismo romano” da parte dell'Automobile Club Roma che ha organizzato per la consegna del trofeo una riuscita riunione nella sede di Via Cristoforo Colombo riprendendo una storica tradizione.

«Andrea ha letteralmente bruciato le tappe e in tre anni di attività sportiva ha conquistato un raro e invidiabile palmares di successi in campo nazionale e internazionale tra quali spiccano il tricolore del F2000 TopJet e il Trofeo ACI Sport conquistati l’anno scorso» ha commentato Giuseppina Fusco, presidente di A.C. Roma consegnando il premio.

«Finalmente siamo riusciti a vincere un titolo italiano» ha commentato Andrea Cola ringraziando la presidente di A.C. Roma. «Abbiamo lavorato duramente sin dal primo weekend di Monza per raggiungere questo importantissimo trofeo. E’ stata una battaglia continua, combattuta sino all’ultimo metro... ma l’immagine di quella bandiera a scacchi, con i ragazzi della squadra che esultavano arrampicati sul muretto della pit-lane rimarrà nel mio cuore per sempre».

Il prossimo obiettivo della “migliore promessa 2019 dell’automobilismo romano” è, budget permettendo, l'impegnativa Formula Regional.

Le ultime news