Aggiornato al 16/07/2020 15:23:14
27/04/2014

RALLY STORICHE: NEGRI E ZEGNA VINCONO IL CAMPAGNOLO STORICO

Davide Negri e Marco Zegna si sono aggiudicati il Rally Campagnolo nel finale, quando la pioggia è arrivata a scompaginare la classifica.

Pedro è il vero dominatore della competizione, in testa dalla prima alla penultima prova speciale, che vince, ma non è sufficiente quando è costretto a parcheggiare la Lancia Rally 037 due chilometri dopo lo start dell'ultima piesse a causa della rottura della trasmissione.

Lucky, che occupava la seconda piazza, sembrava destinato a raccogliere il successo, ma Negri è il più veloce in prova, ma stacca un tempo monstre, che gli permette di ricuperare su Lucky e superarlo di slancio con 3"8 di vantaggio.

Terzo posto per Matteo Musti e Imerito, che  al loro rientro stagionale concludono davanti a Paolo e Giulio Nodari che con la Porsche 911 Sc hanno lungamente duellato con Musti, Salvini e Montini, quinto, in coppia con Giovanni Mattanza, malgrado  una foratura che lo ha fatto arretrare con la sua Porsche 911 Sc.

Giorgio Costenaro, sesto al termine, vince il 2. Raggruppamento al volante della Lancia Stratos.

Sempre combattuta la gara delle "duemila", dove ad imporsi è il vicentino Zanetti, velocissimo con la Opel Kadett GTE, regolando Sergio Mano con la Fiat 131 Abarth ed Ormezzano.

Nel primo Raggruppamento si impone Emanuele Paganoni, conducendo in testa per tutta la gara con la Porsche 911 S, precedendo al traguardo il piacentino Cortimilia, su Lotus Elan ed il leader di campionato Zampaglione, terzo con la Porsche 911 S. Tra le vetture di classe 1600, eccellente l’esordio di Tiziano Nerobutto a bordo della Volkswagen Golf Gti, vincente davanti a Bertocco, sempre su Golf Gti ed a Mettifogo con la Fiat X 1 9. Quarto il lombardo Delle Coste su Peugeot 104 Zs.

Il rally Storico Campagnolo è stata anche la seconda tappa del Trofeo A 112, che registra la seconda affermazione di Giorgio Sisani, in coppia con Cristian Pollini.

 

Classifica dopo nove prove speciali

 1. Negri - Zegna (Audi Quattro) in 1h02’40”; 2. “Lucky” – Cazzaro (Ferrari 308 Gtb) a 3”8; 3. Musti – Imerito (Porsche 911 Sc) a 1’33”2; 4. Nodari P – Nodari G (Porsche 911 Sc) a 1’33”8; 5. Montini – Mattanza (Porsche 911 Sc) a 1’55”6; 6. Costenaro – Marchi (Lancia Stratos) a 2’56”8; 7. Tolfo – Bordin (Porsche 911 Rsr) a 3’05”2; 8. Zordan – Marchetti (Porsche 911) a 3’25”3; 9. Biosa – Mancuso (Porsche 911 Sc a 3’42”9; 10. Basso – Scattone (Porsche 911 Rsr) a 3’54”7.

 

 

Nella foto, i vincitori sul podio