Aggiornato al 21/10/2017 14:06:30
19/06/2017

SALITE STORICHE: IL SIGILLO DI PERONI SULLO SPINO

Autore: redazione - FC

I 6 Km che da Pieve Santo Stefano portano fino in prossimità del Passo dello Spino sulle pendici del Monte Verna hanno ospitato la sesta sfida del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche. La competizione minuziosamente organizzata dalla Pro Spino Team ha visto al via 123 autostoriche e ben 61 vetture moderne che hanno offerto uno spaccato di Tricolore.

Stefano Peroni ha vinto il 3° Raggruppamento e la sua terza gara stagionale realizzando il miglior tempo in 2’55”03 nella prima salita sulla Osella PA 8 BMW che cura insieme al papà Giuliano. Il pilota fiorentino si è mposto in entrambe le gare dopo aver trovato un ottima regolazione della vettura già durante le prove.

Sul podio di raggruppamento sono salite due energiche vetture turismo ed in versione silhouette in particolare la Fiat X1/9 con motore Dallara di Remo Decarli, che ha vinto al classe 1600, seguito dal vincitore della classe 2000 Enrico Vezzosi BMW Schnitzer, rispettivamente ottimi 6° e 8° nell’ipotetica classifica assoluta. Primo posto di 4° Raggruppamento e secondo tempo in assoluto per Piero Lottini sulla Osella PA 9/90 BMW. Secondo di raggruppamento Walter Marelli, il driver della Scuderia del Portello che ha vinto tra le sport nazionali da 3000 cc con la Lucchini Alfa Romeo, con cui ha ottenuto il 4° tempo in assoluto, seguito sul podio ed in classe da Sandro Zucchi sulla versione SN 85 della Lucchini. Nuovo affondo in 5° Raggruppamento con il terzo tempo assoluto per Giuliano Peroni, il papà di Stefano, che ha centrato un nuovo successo al volante della sempre più performante Martini Mk32, monoposto nata nel 1981 per l’Europeo salita. E’ tornato al successo in 1° Raggruppamento Tiberio Nocentini sulla Chevron, che ha anche realizzato il 9° tempo assoluto in gara. Il 2° Raggruppamento ha visto la supremazia di Idelbrando Motti sulla Porsche Carrera RS, il modenese portacolori della Bologna Squadra Corse che ha completato la top ten generale

Spaccato di CIVM tra le auto moderne, dove hanno gareggiato diversi protagonisti della massima serie ACI. Vittoria di Michele Fattorini con l’Osella FA 30, con cui ha realizzato il miglior tempo in 2’44”25 in gara 1. Secondo il trentino Diego Degasperi per l’occasione sulla Osella FA 30 Zytek, il portacolori Vimotorsport ha tagliato il traguardo con un gap totale di 1”15 dal vincitore, sul podio anche Franco Manzoni sulla Osella PA 21 EVO, per questa volta in versione E2SC.

Classifica Raggruppamenti Cronoscalata dello Spino

1° Raggruppamento: 1 Nocentini (Chevron B19) in 6’54”40; 2 De Angelis (Nerus Silhouette) a 15”53; 3 Di Fazio (NSU Brixner) a 17”77.

2° Raggruppamento: 1 Motti (Porsche Carrera RS) in 6’58”72; 2 Rossi (Porsche Carrera RS) a 11”74; 3 Zambelli (Alfa Romeo 1750 GTam) a 13”37.

3° Raggruppamento: 1 Peroni S. (Osella PA 8 BMW) in 5’51”52; 2 Decarli (Fiat X1/9 Dallara) a 57”39; 3 Vezzosi (BMW Schnitezer) a 58”90.

4° Raggruppamento: 1 Lottini (Osella PA 9/90 BMW) in 6’12”01; 2 Marelli (Lucchini SN 88) a 28”35; 3 Zucchi (Lucchini SN 85) a 58”11.

5° Raggruppamento: 1 Peroni G. (Martini Mk32) in 6’15”26; 2 Aralla (Dallara F390) a 25”92; 3 Lavieri (Formula Renault Europa) a 34”59.

Auto Moderne: 1 Fattorini (Osella FA 30 Zytek) in 5’29”40; 2 Degasperi (Osella FA 30 Zytek) a 1”15; 3 Manzoni (Osella PA 21 EVO) a 21”09.

 

Le ultime news